Quantcast

La Benedizione delle Palme in Costiera Amalfitana: le indicazioni dell’Arcidiocesi

La Benedizione delle Palme in Costiera Amalfitana: le indicazioni dell’Arcidiocesi. Anche quest’anno con la Pasqua in “lockdown” messe e celebrazioni liturgiche del periodo pasquale subiscono modifiche a causa dell’emergenza Covid-19. Il 4, 5 e 6 aprile, tutta Italia (avrebbero fatto eccezione eventuali zone bianche), diventeranno zona rossa. Sarà concesso, però, fare visita una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a una casa dentro la regione in massimo due persone (oltre a ragazzi al di sotto dei 14 anni, disabili o persone on autosufficienti). Negli altri giorni le visite continuano ad essere vietate del tutto in zona rossa, mentre sono concesse all’interno del comune in zona arancione.

Il 17 febbraio 2021 è stata pubblicata una Nota della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti al fine “di offrire alcune semplici linee guida per aiutare i Vescovi del loro compito di valutare le situazioni concrete e di provvedere al bene spirituale di pastori e fedeli nel vivere la grande Settimana dell’Anno Liturgico”.

Nello specifico, per la Domenica delle Palme, la Commemorazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme deve essere celebrata con la seconda forma prevista dal Messale Romani. Da evitare, quindi, assembramenti dei fedeli; i ministri e i fedeli dovranno tenere nelle mani il ramo d’ulivo o di palma portato con sé ed in nessun modo dovranno verificarsi consegna o scambio di rami (da mano a mano). Dove si ritiene opportuno si utilizzi la terza forma del Messale Romani, che commemora in forma semplice l’ingresso del Signore a Gerusalemme.

Commenti

Translate »