Quantcast

Il 27 marzo 2020 la preghiera di Papa Francesco in una Piazza San Pietro deserta

Un evento che è già parte della storia

Più informazioni su

E’ trascorso un anno dal 27 marzo 2020. Una data che è già storia, il giorno in cui Papa Francesco pregò in una piazza San Pietro deserta. Le immagini di quel giorno hanno fatto il giro del mondo e nessuno di noi potrà mai dimenticarle. Era da poco stata dichiarata la pandemia, l’Italia era entrata in lockdown ed il Papa, sotto una pioggia battente, urlò la sua preghiera a Dio. Un uomo solo, vestito di bianco, di fronte ad un momento storico tragico.

Erano esattamente le 18.00 di venerdì 27 marzo, una pioggia flagellava Roma quasi a simboleggiare le lacrime dell’umanità. Un silenzio rotto solo dal suono delle sirene delle ambulanze che percorrevano la città senza sosta e che parlavano di dolore, di malattia e di morte.

Il Papa nella sua omelia descrisse la condizione di tutti gli uomini in quel momento: soli e pervasi dalla paura. E sceglie il passo del Vangelo in cui i discepoli si trovano in barca insieme a Gesù quando una forte tempesta si abbatte su di loro. Ma Gesù, nonostante il trambusto, dorme sereno avendo fiducia nel padre. Svegliato dai discepoli dice loro: “Perché avete paura? Non avete ancora fede?”. E le parole di Papa Francesco sono forti: «Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti».

E poi, alla fine del suo toccante discorso, il Santo Padre entra nella Basilica di San Pietro e benedice la città ed il mondo intero con il Santissimo Sacramento mentre la pioggia continua a scendere insieme alle lacrime di chi ha seguito questo momento storico attraverso le immagini trasmesse in diretta.

Più informazioni su

Commenti

Translate »