Quantcast

Festa del papà: perché in Italia si celebra il 19 marzo

Più informazioni su

Festa del papà: perché in Italia si celebra il 19 marzo. Oggi 19 marzo si celebra la Festa del papà 2021. L’occasione ci permette come ogni anno di omaggiare tutti i papà con un regalo, un pensiero o una frase di auguri speciale: questo succede in Italia e in pochi altri Paesi, perché nel resto del mondo la ricorrenza cade in realtà in date diverse. Anche il doodle di oggi celebra i papà.

Festa del papà: perché in Italia si celebra il 19 marzo

La festa del papà si tiene in Italia il 19 marzo per ragioni religiose. Lo stesso avviene in altre nazioni di tradizione cattolica, tra cui Spagna, Portogallo, Andorra e Bolivia. La scelta dipende dal fatto che in questa data la Chiesa cattolica festeggia il giorno di San Giuseppe, che, in qualità di padre putativo di Gesù, simboleggia la figura paterna.

Secondo i libri di storia, il culto di San Giuseppe prese piede nel 1030 grazie ad alcuni monaci benedettini, imitati in seguito dai Servi di Maria nel 1324 e dai Francescani nel 1399. Il culto del santo, visto come archetipo del padre, fu poi sponsorizzato nei secoli da vari papi, venendo esteso a tutta stesa a tutta la Chiesa nel 1621, per volere di Gregorio XV. Oggi la festa del papà è stata ormai spogliata del suo significato religioso ed è diventata a tutti gli effetti una ricorrenza civile. Tuttavia, fino al 1977 San Giuseppe rientrava nel conteggio dei giorni festivi, salvo poi diventare un normale giorno feriale, come sancito dalla legge italiana.

La Festa del papà nel resto del mondo

La Festa del papà viene festeggiata in diversi angoli del mondo, ma con date che cambiano di luogo in luogo. Nel continente americano e nei paesi anglosassoni, tra cui Stati Uniti e Regno Unito, la festa del papà si tiene la terza domenica di giugno. Lo stesso calendario viene seguito da India, Sudafrica, Senegal, Paesi Bassi, Grecia, Francia, Cina e Giappone. In Scandinavia la ricorrenza ha luogo la seconda domenica di novembre, ad eccezione che in Danimarca, dove si celebra il 5 giugno insieme alla festa della Costituzione. In Russia l’appuntamento è fissato invece il 23 febbraio, in quello che viene definito il “Giorno dei difensori della patria”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »