È il giorno delle giovani vittime, il Covid stronca i giovani

È il giorno delle giovani vittime, il Covid stronca i giovani.

È il giorno delle giovani vittime. Ogni morte fa male, ma sono colpite ancor più profondamente Nocera Inferiore e Pagani, alle porte dell’Agro, che piangono altre due tragedie del Covid. Nella città liguorina, ha perso la vita una donna 42enne, che s’è spenta martedì scorso a Salerno. Lascia due figli. All’ospedale di Nocera, invece, s’è spento un 32enne d’origini rumene. Il test rapido ha dato esito positivo: s’attende il verdetto del tampone Un 60enne di Monte San Giacomo, già in lutto nei giorni scorsi, è deceduto al “Civile” di Agropoli. Agro in trepidazione pure per un noto centro di riabilitazione di Roccapiemonte.

Dagli iniziali 20 casi di positività al Coronavirus si è passati agli attuali 32 su 43 ricoverati, tutti in regime di assistenza h24. Sebbene il centro medico di riabilitazione, convenzionato con il sistema sanitario nazionale, abbia provveduto alla vaccinazione di quasi tutto il personale medico, infermieristico e socio assistenziale, si sono ugualmente registrati alcuni casi di contagio anche tra gli operatori della struttura. Attualmente tra i dipendenti dell’istituto di riabilitazione, come comunicato dal neo direttore sanitario, Sara Caropreso, alla guida del centro da meno di un mese, si contano appena tre “no-vax”, e per quanto il numero possa essere esiguo la loro posizione è ritenuta inaccettabile ed è al vaglio dei vertici societari. Intanto negli ultimi giorni due pazienti affetti da Covid, ma anche da altre patologie pregresse, sono stati ricoverati d’urgenza presso il “Covid Hospital” di Scafati. La notte scorsa uno dei ricoverati è stato trasportato a Scafati da un’ambulanza del 118 e dopo aver trascorso tutta la notte in ambulanza, sempre monitorato, è stato ricoverato solo ieri. Intanto il tasso di positività nel Salernitano resta sostanzialmente simile a quello di martedì scorso.

A fronte di 3.567 tamponi effettuati, sono 313 i nuovi positivi. Siamo all’8,7%, in linea con l’8,4 del giorno prima. Allarma il più 61 di Salerno. Ecco il dettaglio: Agropoli 1, Albanella 1, Angri 1, Atena Lucana 1, Baronissi 7, Battipaglia 7, Bellizzi 4, Camerota 1, Campagna 3, Capaccio Paestum 4, Casalbuono 1, Caselle in Pittari 1, Castel San Giorgio 1, Castel San Lorenzo 1, Castiglione del Genovesi 2, Cava de’ Tirreni 16, Cetara 1, Conca dei Marini 1, Eboli 9, Felitto 1, Fisciano 4, Giffoni Sei Casali 2, Giffoni Valle Piana 13, Mercato San Severino 9, Monte San Giacomo 2, Montecorvino Pugliano 1, Montecorvino Rovella 11, Montesano sulla Marcellana 2, Nocera Inferiore 7, Nocera Superiore 4, Olevano sul Tusciano 2, Oliveto Citra 2, Padula 3, Pellezzano 7, Pontecagnano Faiano 8, Positano 1, Praiano 3, Roccadaspide 1, Roccagloriosa 3, Roccapiemonte 5, Sala Consilina 6, Salerno 61, San Cipriano Picentino 1, San Mango Piemonte 1, San Marzano sul Sarno 4, San Pietro al Tanagro 2, San Rufo 1, San Valentino Torio 7, Sant’Arsenio 1, Sant’Egidio del Monte Albino 2, Santa Marina 4, Sarno 16, Sassano 2, Scafati 21, Vietri sul Mare 1. (hanno collaborato Luisa Trezza e Erminio Cioffi)

Commenti

Translate »