Quantcast

Doppio Insigne, Napoli vincente

Più informazioni su

    Gli azzurri partono bene poi beccano il ritorno del Bologna, soffrono ma il capitano con le sue due reti toglie le castagne dal fuoco

    Reazione – Quello visto in serata al ‘Maradona’ è un Napoli vincente con un doppio Insigne.

    Gli azzurri partono bene poi beccano il ritorno del Bologna, soffrono ma il capitano con le sue due reti toglie le castagne dal fuoco.

    Tre punti che fanno molto morale dopo tante partite andate per il verso storto, l’approccio è ben concentrato del Napoli, che imbastisce delle trame che i felsinei poco digeriscono, infatti Fabian Ruiz dopo avere rubato palla salta agilmente un paio di difensori ed entra in area. A tu per tu con Skorupski, non calcia e tenta l’assist al centro per Mertens. Libera in angolo il Bologna.

    Poi Insigne apre le danze all’8’ con una conclusione a giro dopo il tacco assist di Zielinski, questo da un ulteriore sprono alla squadra di Gattuso, che verticalizza con palle invitanti sia per il capitano che per Mertens, che il Bologna riesce a mala pena a digerire. Però il palo di Skov Olsen scuote la squadra della città di Balanzone al 18’ che però corre qualche brivido con Insigne al 25’: tentativo dal limite del capitano azzurro che fa partire una gran conclusione. Bravo Skorupski a deviare in corner. Da questo momento i rossoblù alzano il baricentro prendendo campo anche grazie con Palacio che crea della superiorità numerica, ma creano poco anche se lo stesso attaccante argentino va in gol ma in fuorigioco.

    La squadra di Mihajlovic rientra dagli spogliatoi con l’intento di rendere difficile la vita ai partenopei, ed infatti ci riescono sempre con Palacio, che va in gol ma facendo fallo su Ospina. La gara cambia con i felsinei che la controllano, ma i partenopei cercano di sfruttare l’ingresso di Osimhen che subito ripaga al 21’. Viene lanciato in profondità, duello con Danilo che viene bruciato in velocità dal nigeriano. Destro in porta su cui Skorupski non può nulla.

    Demme perde palla al limite dell’area che arriva a Palacio, crossa per Skov Olsen, che fa da sponda per Soriano: destro forte e preciso all’angolo, Ospina non ci arriva.

    Il capitano azzurro si carica i suoi sulle spalle è rimette le distanze con il Bologna: De Silvestri perde clamorosamente il pallone e regala la palla a Insigne: destro da fuori e Skorupski beffato sul primo palo!

    I partenopei nonostante le due reti di differenza soffrono, ma tengono bene botta rispondendo con Politano al 38’ che finalizza di sinistro, ma  risponde presente Skorupski che devia in angolo. Barrow calcia una punizione da posizione leggermente defilata: Ospina è ben posizionato e smanaccia via. Così il Napoli rimette le mani sulla vittoria, che da morale ma anche serenità in vista del trittico che va ad affrontare dal 14 marzo in poi: Milan, Juve (recupero) e Roma. Tutte in esterna.

     

    NAPOLI – BOLOGNA  3-1

    Goals: 8’pt Insigne (N), 20’st Osimhen (N), 28’st Soriano (B), 31’st Insigne (N)

    NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam (22’pt Hysaj); Ruiz, Demme; Politano, Zielinski (34’st Elmas), Insigne (34’st Mario Rui); Mertens (8’st Osimhen).

    A disposizione: Meret, Contini, Manolas, Maksimovic, Lobotka, Bakayoko, Cioffi, D’Agostino.  Allenatore: Gattuso

    BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Soumaoro, Danilo, Mbaye (30’st Vignato); Poli (13’st Dominguez), Svanberg (31’st Medel); Skov Olsen (31’st Orsolini), Soriano, Sansone (20’st Barrow); Palacio.

    A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Baldursson, Antov, Khailoti, Annan, Juwara.

    Allenatore: Mihajlovic

    ARBITRO: Chiffi di Padova.

    ASSISTENTI: Valeriano – Lo Cicero; IV: Ghersini;

    VAR: Di Paolo; AVAR: De Meo;

    NOTE: Ammoniti: Koulibaly, Mario Rui (N); (B). Recupero: 1′ e 4′.

    GiSpa

     

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »