Quantcast

Che cos’è la scena del crimine

Più informazioni su

Per “scena del crimine” si intende qualsiasi luogo e contesto in cui si è verificato o potrebbe essersi verificato un evento dai risvolti di carattere penale. Quindi non solo omicidi, ma anche ferimenti, incidenti, disastri ed altri eventi dannosi configurabili come reato e che richiedono un’attività investigativa tecnica.
Il sopralluogo e il repertamento di una scena del crimine sono attività assai delicate che richiedono grande perizia, poiché il rischio di errori e contaminazioni di carattere biologico, chimico e/o fisico risulta sempre elevato, anche a causa delle molte variabili in gioco. Per questi motivi, gli agenti e gli investigatori tecnici dell’Istituto seguono rigidi protocolli e procedure di sicurezza finalizzati a preservare la scena del crimine durante le operazioni, valutare possibili inquinamenti da parte di soggetti (es. soccorritori) o agenti naturali (es. pioggia o vento) intervenuti prima del sopralluogo, effettuare rilievi di impronte e tracce, analizzare le fonti di prova in laboratorio, stilare una reportistica dettagliata e garantire una corretta e controllata catena di custodia.
Integrano e supportano le attività degli investigatori della scena del crimine le squadre di rilievo aereo a mezzo drone, gli operatori specializzati nelle misurazioni e nelle ricostruzioni animate in 3D.
L’Unità ISC spesso collabora con l’Unità Investigazione Incendi ed Esplosioni (INES). Nei casi in cui si renda necessaria un’indagine finalizzata alla ricerca e all’identificazione dell’autore o degli autori del reato, può avvalersi dell’Unità Analisi Criminologiche e Psicologia Forense.

Alternanza Scuola-lavoro con Positanonews, Marrone Gianluca classe IV B

Più informazioni su

Commenti

Translate »