Quantcast

Cava de’ Tirreni. Sui vaccini polemiche inutili, da giovedì a Santa Lucia

POLEMICHE INUTILI
Il Sindaco Servalli interviene sulla questione vaccinazioni.
Avverto la necessità, a beneficio dei nostri cittadini, di fare un chiarimento sulla vicenda delle vaccinazioni rispetto alla quale io stesso, probabilmente, ho concorso a generare qualche equivoco.
Intanto la polemica sulle mancate vaccinazioni presso il presidio ospedaliero di Cava.
L’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona, da me interpellata circa la possibilità di istituire un centro vaccinale presso il presidio di Cava, sentita la Direzione Sanitaria del nostro nosocomio, ha evidenziato l’impossibilità a procedere per problemi di carattere strutturale ed organizzativo.
In altre parole, da Cava hanno fatto sapere di non essere in condizioni di garantire un servizio in sicurezza,per ragioni logistiche e per il rispetto delle normative anticovid.
A fronte di tale insuperabile impedimento,si è deciso, in accordo con il direttore generale dell’ASL, dott. Mario Iervolino, di vaccinare anche gli over 80′ nel centro vaccinale di Santa Lucia accreditato già da molti giorni,con ulteriori misure di sicurezza e messo a disposizione dal comune.
Pertanto, ferme le difficoltà di approvigionamento dei vaccini, da Giovedi si procederà con le vaccinazioni al personale scolastico, e da lunedi prossimo gli over 80′ si vaccineranno anche a Cava de’ Tirreni ( alcuni sono già stati chiamati al Ruggi).
Esprimo il mio più sentito ringraziamento e la massima fiducia,al professore Lamberti, assessore al ramo, che sta facendo un lavoro faticoso e complesso.
Speriamo che tutto proceda per il meglio.

Commenti

Translate »