Quantcast

Cava de’ Tirreni: pizze gratis ed elogio per la Croce Rossa

Cava de’ Tirreni: pizze gratis ed elogio per la Croce Rossa. Pizze gratis e con un messaggio speciale per gli operatori della Croce Rossa Italiana di Cava de’ Tirreni. È il gesto, arrivato dal cuore, di un locale della città metelliana: nella serata di domenica, infatti, i volontari – come capita di consueto – hanno ordinato delle pizze per sfamarsi in attesa di coprire il lungo turno notturno. Quando le pizze sono arrivate in sede, i volontari hanno avuto una emozionante sorpresa: la pizzeria a cui avevano effettuato l’ordinazione non solo gliele ha regalate ma ha fatto una dedica ai volontari. Sotto i cartoni, infatti, sono comparse delle parole. Che, unite, hanno composto un unico messaggio: «Grazie per tutto quello che fate». Un ringraziamento, ma anche una esortazione a non mollare, a dare una speranza e un sorriso a chi ne ha bisogno.

Un gesto dal cuore di una città che, da sempre, ha riconosciuto l’impegno dei volontari della locale Croce Rossa, nata nel lontano 1977. Alla domanda di molti che chiedono di cosa si occupa i volontari rispondono sempre così : «Ci occupiamo dei più vulnerabili, degli indifesi, dei malati, dei bambini, degli anziani, dei disabili. Ogni mattina accompagniamo alcuni nostri “zii” in dialisi. Ma non sono pacchi, sono persone stupende che ormai sono parte del nostro gruppo, ci vogliono bene. E poi ci sono gli ospiti della casa di riposo. Aspettano il sabato per vederci e se non andiamo mettono il broncio», raccontano i volontari. Trasporto infermi per trasferimenti ospedalieri e dimissioni, consegna di spesa o farmaci: sono soltanto alcuni dei compiti ricoperti dai volontari della Croce Rossa di Cava de’ Tirreni.

Ogni azione è svolta con un sorriso. Anche nell’era del Covid in cui il compito si è appesantito. Nel corso della pandemia, infatti, i volontari stanno svolgendo anche il supporto logistico alla locale Usca e alla somministrazione dei vaccini, tamponi di controllo e prevenzione presso alcune strutture e istituti scolastici, terapie domiciliari ai pazienti Covid (in particolare infermieristiche) terapie domiciliari ai pazienti non Covid. Una realtà fondamentale che tutti i cavesi sono orgogliosi di avere.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »