Quantcast

Cava de’ Tirreni: insufficienza di posti auto per il boulevard. È caccia ai nuovi parcheggi

Cava de’ Tirreni: insufficienza di posti auto per il boulevard. E’ caccia ai nuovi parcheggi. Amministrazione comunale e associazioni di categoria alla ricerca di soluzioni per scongiurare il problema dell’insufficienza di posti auto a ridosso del centro storico in prossimità dell’avvio dei lavori per la realizzazione del boulevard alberato di corso Principe Amedeo. Come leggiamo sulla Città di Salerno, nonostante l’imminente apertura dei garage interrati, infatti, i nuovi stalli non saranno sufficienti a sopperire alla mancanza di posti che si registrerà nel momento in cui partiranno i cantieri per il parco urbano che sostituirà le aree superficiali del trincerone ferroviario.

Dopo il confronto avuto nei giorni scorsi tra il sindaco Vincenzo Servalli, l’assessore alla viabilità Germano Baldi e il presidente di Confesercenti Cava, Aldo Trezza, è emersa la necessità di dover sopperire alla perdita di almeno 150 posti auto che comporteranno inevitabilmente una volta superata l’emergenza sanitaria – significativi disagi (già riscontrati in passato) per i residenti della zona, le attività commerciali e gli avventori che raggiungono il centro storico per fare spese o prendere parte alla movida.

Di qui le proposte di “Confesercenti Cava”, che già da tempo ha individuato nel parcheggio della palestra comunale annessa all’istituto comprensivo “Carducci-Trezza” della vicina località San Lorenzo un possibile rimedio alla carenza di posti auto, così come l’area antistante l’ex sede del Piano di Zona in via Pasquale Atenolfi. Soluzione alternative e complementari, queste, a quelle individuate contestualmente dall’Amministrazione comunale che, nel frattempo, punta tutto sul parcheggio che sarà realizzato presso l’area di interscambio “Metropark”, vicina alla stazione ferroviaria, anche questa in ultimazione.

Commenti

Translate »