Quantcast

Cava de’ Tirreni: dj minacciato di morte, in corso le indagini

Cava de’ Tirreni: dj minacciato di morte, in corso le indagini. È arrivato all’attenzione delle forze dell’ordine il caso degli attacchi social contro Luca Virno , dj, conduttore radiofonico presso una nota radio dell’Agro e influencer – con 23mila follower – sottoposto negli ultimi giorni ad una lunga sequenza di atti intimidatori arrivati nella casella di posta privata del suo profilo pubblico Instagram.

Le accuse comprendono minacce di morte e frasi omofobe. «Il problema non sono io ha contrattaccato Virno attraverso un messaggio pubblicato sui social – . Il problema sono quei ragazzi che ogni giorno subiscono quello che sto subendo. Io vado avanti, penso a chi non ha la forza di reagire come me. Io sono forte, gli altri forse un po’ meno, e queste persone che praticano tali violenze dovrebbero vergognarsi. Vergognatevi». L’elenco fitto di offese comprendono minacce, con il titolare di un profilo, molto probabilmente falso, a giurare vendetta, con parole a sfondo sessista, intollerante e omofobo. L’haters di turno promette di «andare a prendere ovunque» Virno, dicendo che addirittura «non vivrà più e non avrà pace» fin quando non metterà in atto il suo compito. Al tempo stesso la violenza si sposa con una evidente vigliaccheria, camuffando la reale identità del mittente, nascosto per non farsi identificare, di modo da sparare le sue offese impunemente, senza poter ricevere la giusta punizione, o quantomeno la conseguenza delle sue spudorate azioni.

Di questi tempi violenti in cui diventa lecito nel senso comune accendere un computer portatile o un telefono per usarlo come mitragliatrice di offese di ogni tipo, la reazione di Virno tiene il passo con giustezza. Dal suo luogo di lavoro, che lo caratterizza e gli attribuisce un compito anche di rappresentanza, infatti, non si fa intimidire. «Non ho paura – ha ribadito – . Faccio una risata e vado avanti. Ma per gli altri, per chi non sa reagire e subisce pesantemente senza trovare la forza, io divento ancora più forte ».

Le frasi riportate al suo indirizzo parlano esplicitamente di morte, di azioni violente da portare a termine, a completare il corredo di veleno intollerante, indispettito evidentemente dal ruolo e dal lavoro pubblico di Virno. Si tratta di un’azione fomentata da invidia, intolleranza e abitudine alla violenza, peraltro celata dietro mentite spoglie.

Virno non si tira indietro, anzi rilancia con il suo pubblico, radiofonico e su Instagram, sollevando il problema con un messaggio pacato, privo di timori. Dopo le minacce, però, sono scattate le denunce.

Il caso, infatti, adesso è all’attenzione degli investigatori, seguito in modo particolare dagli uomini della polizia postale di Salerno.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »