Quantcast

Cava de’ Tirreni. Caos in azienda: i cantieri rischiano di subire l’ennesima battuta d’arresto

Cava de’ Tirreni, caos in azienda. I cantieri rischiano di subire l’ennesima battuta d’arresto per la realizzazione dei garage interrati alla frazione Pianesi. La ditta versa in serie difficoltà e pare impossibilitata a portare a termine i lavori di realizzazione dei box. Da Palazzo di Città la conferma che la società che si è aggiudicata l’appalto dei lavori stia affrontando problemi interni che potrebbero minare il prosieguo dell’intervento programmato da tempo e già avviato.

I lavori, in realtà, si sarebbero dovuti concludere a giorni. L’assessore ai lavori pubblici, Nunzio Senatore, aveva auspicato una deadline prevista per fine marzo ma già l’emergenza sanitaria e una serie di imprevisti avevano rallentato lo stato di avanzamento al punto tale che, di fatto, era impensabile immaginare che il cronoprogramma previsto dal Comune sarebbe stato rispettato. «Il cantiere è in pratico stato di abbandono e sta dando non pochi problemi ai residenti – spiega il consigliere di minoranza del gruppo “Siamo Cavesi”, Marcello Murolo – . Abbiamo sollecitato la questione in consiglio comunale e ci è stato detto che l’ultimazione era prevista per fine marzo, ma è assolutamente impossibile, anche qualora riprendessero i lavori, terminare entro quella data. A tutto ciò si aggiunge il fatto che ci siano serie difficoltà interne alla ditta. Quindi anche quei lavori resteranno al palo come altre opere pubbliche in città. Manca un disegno programmatico e un’idea di concreta funzione che gli spazi della città hanno ».

Di fronte all’eventualità, quindi, che il cantiere possa rimanere bloccato fino a data imprecisata il Comune è corso già ai ripari e si è rivolto al consorzio di ditte edili (di cui fa parte l’attuale impresa appaltatrice) per individuarne un’altra che possa prendere in mano le redini del cantiere. Ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Senatore :

«La ditta esecutrice, cavese, ha avuto gravi problemi gestionali che non le consentono la spedita prosecuzione dell’appalto . Tali difficoltà sono state manifestate agli uffici nel corso degli ultimi incontri convocati per verificare lo stato di avanzamento del cantiere. É stato dunque convocato il consorzio aggiudicatario, a seguito di gara con offerta migliorativa, che proseguirà l’intervento designando un’altra impresa. Il consorzio provvederà agli ordinativi rimasti sospesi. Le lavorazioni potranno riprendere  nei tempi strettamente necessari agli adempimenti burocratici e alla produzione della struttura prefabbricata da installare nello scavo praticato.

Insomma si allungano inevitabilmente i tempi per vedere finalmente ultimati i garage interrati della frazione Pianesi che, nelle intenzioni dell’Amministrazione, dovrebbero sopperire alla carenza di posti auto riscontrata in zona ormai da cinque anni. Il cantiere, avviato a maggio dello scorso anno, già aveva subito significativi rallentamenti per l’emergenza sanitaria e per il rinvenimento di cavi della media tensione al confine con la scuola della zona.

Fonte: la città di Salerno

Commenti

Translate »