Quantcast

Case in Penisola sorrentina: il Covid fa abbassare i prezzi (di poco)

Penisola sorrentina: sanno tutti molto bene che trovare una casa a Sorrento o comuni vicino è veramente impresa ardua se non impossibile. Perché i prezzi sono alti e numerose abitazioni sono diventate bed and breakfast e affittacamere. Eppure, come leggiamo oggi su Metropolis, c’è qualche piccolo segnale che induce a sostenere un’idea diversa.

Ovvero: complice lo stop al mercato turistico, specialmente quello legato ai clienti stranieri, i prezzi al metro quadrato degli appartamenti sono in calo. Lievissimo. Ma è comunque una tendenza che è singolare e che viene puntualmente registrata dalla banca dati delle quotazioni immobiliari dell’Agenzia delle Entrate. Questo trend al ribasso spicca in particolare dopo il lockdown.

La riduzione del costo medio di un appartamento in centro storico oppure lungo il litorale – ad esempio Marina Piccola o Marina Grande – rispetto a dodici mesi prima è calato in media di circa 200 euro. Ha inciso probabilmente l’incubo Covid 19 e l’emergenza economica. Le prospettive fanno credere che si possa trattare di un fenomeno tutt’altro che estemporaneo se è vero che con questi ritmi di campagna vaccinale e previsioni negative sul rilancio del mercato ricettivo bisognerà attendere almeno un paio d’anni per tornare ai ritmi e ai flussi pre Covid.

Anche se va tenuta in considerazione ancora un’altra circostanza: c’è bisogno di liquidità, per via della crisi economica legata alla pandemia. Dunque, se è vero che di turisti ne verranno pochi, chi ha la disponibilità di più appartamenti preferisce magari rivenderli sul mercato libero. Pure le locazioni, come tariffe, stanno diminuendo. Guardiamo i numeri: il costo massimo al metro quadrato per un’abitazione in centro o in zona porto, stando al report diffuso dall’Agenzia delle Entrate, nel secondo semestre del 2019 raggiungeva addirittura la cifra di 5.600 euro. A causa del Covid, del lockdown e delle restrizioni imposte pure ai flussi turistici, sono mutate degli scenari.

E le stime economiche per piazzare un’abitazione sul mercato libero sono divenute diverse. Ora, stando al report dell’Agenzia delle Entrate, si può risparmiare anche la cifra di 200 euro al metro quadrato. Non tantissimo, per la verità, perché si parla sempre di circa 5.400 euro medio al metro quadrato, ma probabilmente tale disposizione può essere riaggiornata al primo semestre 2021 con ulteriori cali viste le ulteriori restrizioni adottate.

Commenti

Translate »