Quantcast

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: ecco le date

Più informazioni su

NAPOLI – Nuove date per la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, giunta alla sua 23esima edizione. 

Dopo l’ultimo Dpcm del 3 marzo scorso, in vigore fino al prossimo 6 aprile, mancano, infatti, le condizioni per lo svolgimento della manifestazione in programma dall’8 all’11 aprile 2021. Sono dunque state individuate le nuove date.  L’appuntamento si terrà da giovedi 30 settembre a domenica 3 ottobre 2021. 

La notizia è stata diffusa dagli enti promotori: Regione Campania, Comune di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum e Velia. 

La decisione è stata presa a seguito di un incontro durante il quale è stata evidenziata la volontà di “rilanciare la BMTA e farne la vetrina internazionale dell’offerta archeologica della Campania in termini di turismo culturale e di valorizzazione del patrimonio”.

E’ stato inoltre istituito il Comitato di Indirizzo, che vedrà protagonisti la Regione con l’assessore al Turismo, Felice Casucci, e il direttore generale per le Politiche culturali e il turismo, Rosanna Romano, il Comune di Capaccio Paestum con il sindaco Franco Alfieri, il Parco di Paestum e Velia con il direttore Gabriel Zuchtriegel e il consigliere di amministrazione Alfonso Andria.

Al Comitato di Indirizzo sarà affiancato il Comitato scientifico costituito dai Parchi di Pompei, Ercolano e Campi Flegrei, il MANN, la Direzione regionale Musei del Ministero della Cultura e il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

“Ho sempre auspicato che la rete esistente tra Comune, Regione e Parco – ha commentato Gabriel Zuchtriegel – potesse riconoscersi in una governance meglio strutturata, che insieme a un comitato di indirizzo andasse a supportare e integrare la funzione della Direzione della BMTA. Ora, con quanto deciso, sono felice che anche con il nuovo incarico a Pompei posso dare il mio contributo alla valorizzazione non solo di Paestum, ma di tutto il patrimonio archeologico della Campania”.

Fonte Arte Magazine

Più informazioni su

Commenti

Translate »