Quantcast

Bianchi indica Italiano come allenatore emergente

Più informazioni su

Bianchi indica Italiano come allenatore emergente a Radio Marte. “Nel calcio cambia tutto da un momento all’altro, però bisogna aspettare, anche perché in quest’anno c’è stata una stagione molto particolare, tanti giocatori sono stati infettati da questo maledetto virus. A livello internazionale come al solito non siamo stati all’altezza. Il Napoli ha fatto 2 ottimi risultati ma ora bisogna aspettare fino alla fine per giudicare.

Cosa pensa di Gattuso?
Secondo me le critiche ricevute possono essere estremamente produttive se non sono di parte. Se si documentano e analizzano va bene. Bisogna però aspettare, ognuno poi prende le decisioni. Magari a fine anno si siedono e capiscono cosa fare ma prima lasciamoli lavorare.
TOP MISTER A NAPOLI
Meglio Allegri o Sarri per la panchina?
Come simpatia non saprei dire, io non ero simpatico a nessuno ma ho lavorato per tanti anni. Ma è una domanda che non dovete fare a me. Se io dovessi scegliere un allenatore lo sceglierei in base a vari fattori come giocatori, ambiente, impostazione di lavoro, piazza. Non è così semplice scegliere. Generalmente si sceglie in base alle caratteristiche del tecnico e agli obiettivi.
Bianchi in azzurro ?
Io non fui scelto da Ferlaino ma da Allodi che era stato il direttore del supercorso. Avevo già lavorato facendo la gavetta più nera, dalla Serie C. Io non mi offendo per niente, dico quello che penso.
Gianni Mura? Un fuoriclasse ma anche umile.
Osimhen?
Sono vecchio stampo, per dare giudizi sui calciatori dovrei vederlo in allenamento.
Quale giovane allenatore mi intriga di più?
Italiano sta lavorando molto bene, anche Juric”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »