Quantcast

Bando rifiuti a Ravello, è guerra tra le ditte. Si va in Tribunale

Bando rifiuti a Ravello, è guerra tra le ditte. Si va in Tribunale. Nella Città della Musica il bando dei rifiuti finisce nel mirino della ditta che non l’ha spuntata. Ed è guerra sull’appalto.

Bando rifiuti a Ravello, è guerra tra le ditte

Come leggiamo oggi sulla Città di Salerno, l’azienda “Igiene Urbana Evolution” ha proposto ricorso davanti ai giudici del Tar reclamando l’annullamento della determina di affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti del Comune di Ravello. Il servizio, con durata quadriennale per un totale di 1 milione e 100mila euro all’anno, è stata affidata lo scorso 8 gennaio alla “Balestrieri Appalti”.

Gli avvocati di “Igiene Urbana” hanno fatto riferimento ad alcuni procedimenti penali che hanno investito la società giunta prima nella graduatoria per l’aggiudicazione dell’appalto. Sarebbero queste le motivazioni che, per la ditta, farebbero dubitare sull’integrità e affidabilità. I legali si sarebbero concentrati su presunte irregolarità riscontrate dalla commissione chiedendo, quindi, l’annullamento dell’esito della gara.

 

Il giudizio condotto dalla commissione di gara del Comune di Ravello, stando al ricorso presentato da “Igiene Urbana Evolution”, sarebbe erroneo e nel caso di specie la valutazione effettuata dall’ente «è manifestamente infirmata da irragionevolezza e illogicità nonché da evidenti profili di erroneità e superficialità, tali che la stessa risulta altresì irreversibilmente inattendibile ». In tal senso il Comune di Ravello avrebbe una linea abbastanza chiara, visto che non risulterebbe alcuna iscrizione nel casellario informatico né alcuna annotazione a carico della società aggiudicatrice.

Il comune di Ravello, dal canto suo, ha affidato l’incarico all’avvocato Andrea Di Lieto. Lo scorso 10 marzo si è tenuta l’udienza per discutere dell’istanza cautelare, con il giudice che, entro le prossime due settimane, si esprimerà rispetto alla vicenda. Rimane inteso che la gara d’appalto allo stato attuale non risulta sospesa e di conseguenza la determina di affidamento del servizio è valida a tutti gli effetti. Va da sé che la situazione potrebbe cambiare o meno in base a quanto stabilirà il giudice. 

Commenti

Translate »