Quantcast

Al via i preparativi per i 25 anni di GustaMinori. Domenica 14 marzo in tv il docu-film “Drama de Antiquis 5.0”

Più informazioni su

Minori. Domenica 14 marzo alle ore 18,15, con la messa in onda in prima visione sulla emittente regionale Canale 21  del docu-film “Drama de Antiquis 5.0” partirà in grande stile la preparazione alla 25edizione del GustaMinori.

Al via i preparativi per i 25 anni di GustaMinori. Domenica 14 marzo in in tv il docu-film "Drama de Antiquis 5.0

L’edizione “d’argento” della kermesse prevede una serie di appuntamenti che segneranno sia la Costa intera che le altre province della regione nel segno dell’innovazione.

Da un quarto di secolo il GustaMinori si è ritagliato uno spazio di primo piano nella promozione dell’intero territorio campano, coniugando insieme arte, cultura, spettacolo, enogastronomia e archeologia, valorizzando e coinvolgendo da sempre le risorse umane e commerciali del comprensorio e della Regione.

“Drama de Antiquis 5.0” ne è un esempio. E’ un film della durata di 40 minuti creato per interagire con tecnologie all’avanguardia in uno spettacolo immersivo, fatto di musica, teatro e danza, che fa tornare indietro nel tempo l’avventore, riportandolo all’epoca dell’antica Roma. Insomma un nuovo modo di fare cultura.

Si tratta di un prodotto artistico-culturale pensato inizialmente per la Villa Romana di Minori, al centro della costa d’Amalfi, ma ideato per essere traslato nelle realtà archeologiche adattandolo ai diversi siti, in particolare prediligendo i cosiddetti “siti minori”, quelli meno blasonati ma che costellano il nostro territorio nazionale, impreziosendolo di arte e di cultura. Ecco perché il Format è stato denominato “FantaSite 5.0”, una messa in scena fantastica ma incarnata nei siti archeologici utilizzando la tecnologia per una esperienza multisensoriale.

L’ appuntamento del 14 marzo è nato dalle numerosissime richieste del pubblico che da anni segue l’evento divenuto ormai internazionale.

Di seguito in allegato, in anteprima il trailer realizzato con la partecipazione della Scabec, società regionale per i beni culturali, e la Regione Campania, in stretta collaborazione con la Soprintendenza archeologica di Salerno e il Comune di Minori.

In questo periodo storico nel quale l’arte e lo spettacolo dal vivo hanno vissuto drammatici momenti, la proposta artistica del Gustaminori vuole rappresentare un segno di speranza e di luce in fondo al tunnel, programmando già da adesso il rilancio turistico culturale e commerciale della Costa d’Amalfi e della intera Regione Campania.

Più informazioni su

Commenti

Translate »