Quantcast

Agerola, lettera aperta a medici, infermieri e personale sanitario. Pronti per un punto vaccinale, domenica donazione sangue

Agerola, lettera aperta a medici, infermieri e personale sanitario della Misericordia. L’associazione di volontari della Svizzera della Campania  che si affaccia sulla Costiera amalfitana sta facendo un lavoro straordinario sopratutto in questo momento segnato dalla piaga del coronavirus Covid-19. Con aiuti, iniziative, anche raccolte di sangue, che Positanonews puntualmente annuncia per domenica 21 marzo in piazza Generale Avitabile dalle 8 alle 11, previa prenotazione al 3386808013 o 3664856812.  La Misericordia ci ha inviato una lettera che pubblichiamo prontamente . I nostri complimenti e saluti a tutti i volontari.

L’emergenza sanitaria in atto ha sconvolto le nostre vite ed ha cambiato inevitabilmente le nostre abitudini, ma, nel contempo, ci ha dato la consapevolezza che soltanto con l’impegno, il sacrificio e la responsabilità congiunta delle istituzioni, delle associazioni impegnate sui territori, delle categorie professionali e dei cittadini è possibile fronteggiare adeguatamente la situazione attuale e finalmente uscire da questo incubo chiamato Covid-19.

Per questa ragione, pur consapevoli dei rischi e della pericolosità del “mostro cattivo “, i volontari della Confraternita di Misericordia di Agerola, anche nei momenti più difficili, sono stati sempre in prima linea e continueranno ad essere accanto ai cittadini, pronti a sacrificarsi quotidianamente per assicurare assistenza e sostegno ai tanti che soffrono e che hanno bisogno di aiuto.

Ecco perché la Confraternita di Misericordia ha voluto tenere fede alla propria missione anche in questa occasione, proponendo ai vertici dell’Asl Napoli 3 Sud e al Comune di Agerola, i quali hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa, la possibilità di allestire ed organizzare con i propri volontari, in sinergia con le suddette istituzioni, un punto vaccinale a disposizione dell’intera comunità.

Così il presidente Giuseppe Acampora :“È evidente che la sfida è impegnativa e per assumerci una tale gravosa responsabilità abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti coloro i quali vogliono contribuire con il loro tempo e le loro capacità alla nostra iniziativa. In particolare, chiediamo l’aiuto a tutti Voi, cari medici, infermieri e operatori sanitari agerolesi, che per la vostra vicinanza quotidiana alle persone, e soprattutto ai più deboli e sofferenti, siete un baluardo inestimabile di solidarietà cristiana e misericordia, valori fondanti della nostra Confraternita. Vi chiediamo, pertanto, di esserci vicino in questo momento così delicato, soprattutto per far sì che l’organizzazione e la gestione della struttura vaccinale possa contare sulla vostra collaborazione e sulle vostre grandi qualità, personali e professionali. Abbiamo bisogno di tutti Voi, soltanto insieme possiamo vincere questa battaglia epocale. Grazie di cuore”.

Agerola, lettera aperta a medici, infermieri e personale sanitario

Per adesione all’iniziativa del centro vaccinale: 3397738842 (Andrea) – 3498423095 (Bernardo)

Commenti

Translate »