Quantcast

Agerola: elezioni rinviate in autunno. Scontro tra Naclerio e Panariello. Addio a Mascolo

Agerola. Confermato ieri il rinvio (dal 15 settembre al 15 ottobre) delle elezioni amministrative, ma ad Agerola si è messa già in moto la macchina politica che dovrà scegliere candidati e future alleanze. Lo leggiamo su Metropolis. Ad oggi si profila uno scontro, per la conquista della fascia di sindaco, tra Tommaso Naclerio (consigliere di maggioranza con delega al Turismo, esponente del Partito Democratico) e Giancarlo Panariello (consigliere di minoranza della civica Per Agerola, vicino al centrodestra). Anche se restano in campo altre opzioni in entrambi i poli.

Sul fronte dell’amministrazione uscente, ad esempio, che sarà orfana di Luca Mascolo (non ricandidabile in quanto al suo secondo mandato consecutivo) restano in lizza per la leadership anche i nomi del vicesindaco Andrea Buonocore e degli assessori Matteo Ruocco e Regina Milo. Sull’altro versante, invece, oltre a Panariello continuano a circolare anche i nomi dell’ex deputato Michele Pisacane (di recente nominato da Giovanni Toti coordinatore regionale di Cambiamo) e di Giuseppe De Stefano, comandante dei vigili in servizio a Ravello e sponsorizzato dall’ex assessore Gennaro Fusco. La maggioranza uscente dovrebbe ripresentarsi con la civica Nuovamente Agerola, frutto di un’alleanza tra Partito Democratico, Italia Viva e varie associazioni civiche attive sul territorio agerolese.

L’obiettivo dell’opposizione, invece, è quello di trovare una sintesi tra tutte le componenti del centrodestra: a partire dal gruppo uscente di minoranza, rappresentato appunto da Panariello e dal capogruppo Matteo Florio, continuando con l’area Pisacane di cui fa parte l’ex consigliere Silvio Imperati, e andando via via alla Lega di Massimiliano Cuomo e Lello Di Capua, all’area che fa capo all’ex senatore Antonio Milo, al gruppo di Forza Italia rappresentato dal consigliere Rosario Apuzzo, finendo con gruppo di Fratelli d’Italia, dove aumentano le quotazioni del medico Alfonso De Stefano. E già si fanno i nomi anche dei possibili candidati nelle liste, che aspirano ad un posto di consigliere. La maggioranza dovrebbe confermare lo zoccolo duro degli assessori e consiglieri uscenti, con Ruocco, Milo e Giuseppina Mandara. Nel centrodestra invece si fanno strada le ipotesi di Massimiliano Cuomo, Arturo Fontanella, Maria Michela Acampora, Rosario Apuzzo, l’ex assessore Paolo Avitabile, la consigliera uscente Lucia Naclerio e Armando Nastri.

Commenti

Translate »