Quantcast

Agerola e Pimonte 50 e 70 contagiati, galeotte le feste per i 18 anni. Anche a Vico

Agerola e Pimonte 50 e 70 contagiati, galeotte le feste per i 18 anni. Le feste di compleanno, comunioni, battesimi, eventi fatti al chiuso, si confermano fra quelli che scatenano il coronavirus Covid-19, ma questo perché si fanno pochi tamponi e non si individuano i contagiati. La metà dei contagi per il virus ad Agerola Svizzera della Campania vengono da una festa di compleanno in una struttura, dove avrebbe partecipato anche un consigliere comunale, aggiungiamo come ha riportato Il Mattino di Napoli , è giunta però la smentita del sindaco Luca Mascolo prontamente pubblicata da Positanonews.

ma anche a Pimonte lo stesso e a Vico equense la Pandemia ha toccato di nuovo la città che si affaccia sul golfo di Napoli per un compleanno a Ticciano, altri casi in specie nei Monti Lattari, se si va nel versante di Salerno della Costiera amalfitana ad Amalfi e Maiori sono stati segnalati dei compleanni, ma non sono i compleanni o le festeggiate a dover essere criminalizzati, bensì la mancanza di tamponi e screening come una Corea per esempio ed ora anche di vaccini, ma anche il rispetto delle regole, visto che a Castellammare di Stabia i positivi girano e lavorano anche a contatto con il pubblico come ha detto lo stesso Cimmino. Inoltre non è chiudendo piazze e chiese che si limita il virus ma con uno screening serio che individui i positivi, anzi opprimere e non far stare all’aria aperta abbassa le difese immunitarie e la possibilità di contrarre il virus e altre patologie aumenta. Stay safe, direbbero gli americani. Igiene e distanza, misure di prevenzione, serenità e cerchiamo di vivere senza caccia agli untori, c’erano nel Seicento con Manzoni.

Commenti

Translate »