Vico equense. Non solo l’incidente a Bonea, ma anche Santa Maria del Castello, qui per la sanità terra di nessuno

Più informazioni su

Vico equense, in particolar modo le zone alte le “Colline vicane”, insomma, quelle che che sono la fascia alta dei Monti Lattari l’alternativa alla Costa di Sorrento, terra di nessuno per la sanità. Non basta il pronto soccorso chiuso a Vico Equense, nell’indifferenza generale dei politici di Napoli e della Regione Campania, ma anche dei sindaci della Penisola Sorrentina, che dopo la parata di rito sono spariti, qui veramente è terra di nessuno come si legge anche su facebook..  Non solo il ragazzo che ha fatto incidente grave a Bonea ha dovuto aspettare e fare odissea.. Le ambulanze partono da Sorrento: ok, bene! Una decina di chilometri. Con il traffico ottimale ci vuole venti minuti; sì, ma dal centro cittadino vicano. Chi si sente male a Santa Maria del Castello quindi quanto tempo deve attendere i soccorsi? Gli conviene lanciarsi verso Positano? E chi abita a Ticciano o a Monte Faito? I medici salgono in funivia? Deve rimanere almeno una postazione di 118 a Vico Equense e un Pronto Soccorso disponibile ed aperto. Certamente funziona che le ambulanze devono arrivare nel pronto soccorso più vicino. Quindi in questo caso chi si sente male a Vico lo mandano a Sorrento; e poi successivamente a Napoli. Invece, se al De Luca e Rossano il PS era disponibile ed in funzione, l’ambulanza sarebbe non solo partita con tempi dimezzati, ma sarebbe poi subito ripartita verso altri Ospedali napoletani..

Più informazioni su

Commenti

Translate »