Quantcast

Troppi positivi: restrizioni e coprifuoco anche a Santa Maria la Carità

Castellammare di Stabia. La chiusura della Villa Comunale dopo le ore 18 e nei weekend, il coprifuoco alle ore 20 e la Dad non sono riusciti a limitare la diffusione del Coronavirus a Castellammare di Stabia. Ieri, spiega il sindaco Gaetano Cimmino, «la Regione Campania e l’Asl Na 3 Sud ci hanno comunicato che sono 132 i cittadini di Castellammare di Stabia risultati positivi al Covid-19z». «Tra i nuovi contagiati ci sono due ragazzi di 12 e 13 anni anni ed un 82enne – aggiunge Cimmino – Sono stati lavorati complessivamente 594 tamponi. Quindici, invece, i guariti tra cui cinque piccoli di 2, 5, 6, 9 e 10 anni».

«Specifichiamo – afferma il primo cittadino stabiese – che il dato dei nuovi positivi riguarda i “primi positivi’’, ovvero cittadini che presentano positività al virus per la prima volta, e che non vengono conteggiate le eventuali successive positività ai tamponi di controllo». Una situazione che va facendosi più preoccupante ogni giorno che passa, e che ormai è difficile contenere, perdurando anche la difficoltà di far rispettare le ordinanze restrittive che pure sono state emanate, sia dal sindaco che dagli enti sovracomunali.

Numeri preoccupanti quelli che si registrano in questi giorni anche nei paesi confinanti. Come a Santa Maria la Carità, dove il sindaco Giosuè D’Amora ha rimarcato come, in sole tre giornate, nel periodo dal 21 al 24 febbraio, i contagi siano stati ben 36 in paese, che attualmente ne registra ben 134. Numeri in aumento che hanno spinto il primo cittadino ad adottare nuove misure restrittive: da oggi quindi tutti gli esercizi pubblici dovranno chiudere entro le 18, e fino al 10 marzo. Non solo: dopo le 20 scatta un vero e proprio coprifuoco. Negozi chiusi anche la domenica, con la possibilità, per i negozi che lo effettuano, di proseguire con il delivery, ma non con l’asporto. Restrizioni anche per gli ingressi nelle chiese, la cui capienza sarà ridotta al 40%, e toccherà ai sacerdoti contingentare gli ingressi dei fedeli.

Commenti

Translate »