Quantcast

Taormina Book Festival – Festival Internazionale del Libro XI edizione 17-21 giugno 2021.

“Tutto muta, nulla perisce” insegna Ovidio nelle sue “Metamorfosi”: un assunto che, in senso proprio e figurato, appare valido al di là del mito e consente di misurare e interpretare – anche nella realtà – l’incidenza del mutamento, specie nell’attuale frangente di trasformazioni profonde e velocissime.

Parte da qui una riflessione necessaria, quasi un imperativo per Taobuk, il festival letterario ideato e diretto da Antonella Ferrara, che da oltre un decennio si prefigge di indagare con diverse chiavi di lettura lo spirito del tempo. “Metamorfosi – Tutto muta” è appunto il tema dell’undicesima edizione, che si svolgerà dal 17 al 21 giugno prossimi a Taormina, per condurre un ragionamento su un fenomeno straordinario, diverso dal processo evolutivo, seppure ad esso apparentato. Perché metamorfosi è una trasformazione radicale, che va processata sull’ala dell’imponderabile; un incidente che crea una frattura nel tempo e nello spazio, ma nessuna dispersione; un mutamento assoluto che esclude il dissolversi. Metamorfosi di esseri animati e inanimati, metamorfosi dei tempi, come quella che stiamo vivendo.
Nel solco di una vocazione maturata di edizione in edizione, Taobuk intende così mantenere uno sguardo vigile sul presente attraverso il dibattito su temi-cardine del pensiero universale. E lo farà ancora una volta grazie al contributo di alcune delle voci più autorevoli dei nostri giorni, mentre non si è ancora spenta l’eco del decennale che ha visto tra i protagonisti i premi Nobel Mario Vargas Llosa e Svetlana Aleksievič, entrambi insigniti del Taobuk Award for Literary Excellence. Il festival procede così all’insegna di un viaggio ideale, caratterizzato da un serrato intreccio tra la Letteratura e le altre Muse, in un luogo – qual è Taormina – da quasi tremila anni crocevia di culture e narrazioni. Nel cuore dell’acropoli, meta prediletta di scrittori e artisti come, tra gli altri, Tennessee Williams e Truman Capote, Oscar Wilde e David Herbert Lawrence, Greta Garbo e André Gide, risuoneranno pensieri originali e idee utili per meditare sulle trasformazioni e i mutamenti.
«Il concept di questa edizione – annuncia Antonella Ferrara – intende riflettere sulla forza e i risvolti di uno stravolgimento in sé imprevedibile, in positivo o in negativo, con meccanismi ora premianti, ora punitivi. Succede in scienza e in natura la metamorfosi, e con altrettanto stupore, fors’anche orrore, innerva di sé filosofia, letteratura e tutte le arti, laddove la trasformazione simbolica diviene metafora di quella metamorfosi del mondo che è sotto i nostri occhi. In altre parole – prosegue Ferrara – subire o andare incontro a questo processo è trasmutare in una condizione inedita di cui non vi erano le premesse. Il concetto di metamorfosi non va infatti giustapposto a quello molto affine del cambiamento, espressione piuttosto dell’incessante “panta rei” che caratterizza la vita stessa dell’universo, come postula e descrive da millenni il pensiero filosofico, ragion per cui la storia individuale e quella collettiva possono leggersi in continuo adattamento e divenire».
Un capitolo a parte meritano gli spazi e l’attenzione che Taobuk 2021 riserverà alle iniziative realizzate in collaborazione con il Centro per il Libro e la Lettura del Mibact:
Taormina è stata scelta, a livello nazionale, quale sede della prima edizione degli “Stati generali dei Patti per la lettura 2021” dedicati alla definizione di un modello unificato nazionale di “Patto per la lettura”, in base alla Legge 15/2020, che vedrà convergere a convegno nella città tutte quelle realtà comunali d’Italia firmatarie di Patti per la promozione e il sostegno al libro e alla lettura. Gli “Stati generali dei Patti per la lettura 2021” si svolgeranno in seno alla programmazione dell’undicesima edizione del Festival Taobuk.
Taobuk 2021 ha inoltre aderito al ciclo di eventi ideato dal Cepell, nell’ambito del programma “Città che legge”, per il settecentenario della morte di Dante: la serata di gala al Teatro Antico di Taormina in programma il 19 giugno 2021, ospiterà “Taormina legge Dante”, un ampio focus sulla lettura in pubblico di testi danteschi con la presenza di esperti, attori, musicisti, per un grande evento-spettacolo che, partendo dalla Perla dello Jonio, toccherà poi altre sedi di “Città che leggono Dante”.

Le Belle Lettere e le Arti continuano così ad essere specchio di trasformazioni epocali, in cui la stessa avventura dell’umanità può essere vista come la più grande delle metamorfosi.

CONTEST INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA

Sei uno studente di Architettura o Ingegneria? Partecipa al Contest internazionale “Lo spazio dei libri” promosso da Taobuk e Abitare, che prevede la progettazione di un’installazione architettonica capace di esprimere l’incontro fra letteratura e architettura e che verrà posizionata nel cuore di Taormina nel corso di TAOBUK taormina book festival 2021.

📚 A selezionare l’opera vincitrice sarà una prestigiosa Giuria composta, fra gli altri, dal Capo redattore di Abitare Sara Banti, dalle scrittrici Helena Janeczek ed Evelina Santangelo, dall’archistar spagnola Fran Silvestre e l’architetto Giovanni Francesco Tuzzolino.
Fra i curatori del contest anche Ali Abu Ghanimeh, Presidente del Forum Internazionale Architetti del Mediterraneo.

 Scattano da oggi cinquanta giorni utili a creare un “manifesto tridimensionale”. Non perdere l’occasione di realizzare il tuo progetto, hai tempo fino al 19 aprile 2021.
👉🏽 Scopri di più su taobuk.it

Generico febbraio 2021
Generico febbraio 2021

Positanonews ha raggiunto telefonicamente  il Prof. Ali Abughanimeh   complimentarsi della sua partecipazione al comitato scientifico  e per raccogliere le impressioni sul festival di Taormina.

“Taobuk” Taormina International Book Festival e un eccezionale concorso di architettura

Sono stato molto felice quando il mio amico e collega Gianfranco Tuzzolino, professore di Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo (ed uno dei fondatori del Forum degli Architetti del Mediterraneo), ha chiamato me e la mia cara collega prof.ssa Sahar Attia, docente presso l’Università del Cairo e membro selezionato per l’adesione all’Assemblea del popolo egiziano, per informarci che saremmo diventati membri del comitato scientifico di Taobuk International Book Festival, soprattutto perché questo festival diffonde l’entusiasmo e l’amore per la letteratura.
Una delle missioni del comitato scientifico, così come del nostro collega Tuzzolino insieme agli altri paesi del mediterraneo, è promuovere la lettura.
Taormina è una città costiera della Sicilia, isola famosa per il turismo, la cultura e nota perché ricca di luoghi storici, come ad esempio il teatro di Taormina, in cui ogni anno si tengono numerosi concerti con i più importanti nomi internazionali.
Dalla sua posizione Taormina domina i più bei panorami del Mar Mediterraneo; le strade, i vicoli, la bellezza dei suoi meravigliosi prodotti di ceramica artistica, le decorazioni su porcellana e le sue attività culturali e artistiche rendono questo borgo noto in tutto il mondo.

Taobuk International Book Festival, uno dei festival culturali ed artistici più importanti d’Italia, è stato fondato dall’imprenditrice Antonella Ferrara; da diversi anni si tiene una serata di gala durante la quale vengono assegnati i premi ai più importanti scrittori ed autori sia italiani che stranieri.

Oltre a celebrare l’arte degli scrittori e degli autori, quest’anno si terrà anche un concorso di architettura attraverso cui selezionare una struttura architettonica di libri che sarà poi posizionata in una delle piazze più importanti di Taormina.

Il concorso è aperto ad architetti e studenti italiani e di altri paesi del bacino mediterraneo, e i risultati verranno annunciati questa estate.

Commenti

Translate »