Quantcast

Rocambolesco tonfo casalingo del Sorrento foto

I costieri si fanno sorprendere con una difesa aperta nei primi undici minuti ed il Fasano poi va a nozze siglando un poker che fa male ai costieri che in due gare subiscono ben sette reti

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto

 

Sorrento – Clamoroso tonfo casalingo del Sorrento nella gara contro il Fasano.

I costieri si fanno sorprendere con una difesa aperta nei primi undici minuti del primo tempo ed i fasanesi poi vanno a nozze siglando un poker che fa molto male ai costieri che in due gare subiscono ben sette reti, e sono in silenzio stampa.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto

Uno 0-4 che non lascia nulla da dire da parte di un Fasano che è stato molto rinnovato dal mercato di gennaio, e che nelle proprie fila annovera ben 18 stranieri, che è sceso al campo ‘Italia’ ben determinato sfruttando le occasioni favorevoli che gli si capitavano. Senza indugiare Dambros non si faceva pregare due volte approfittando di una difesa aperta e statuaria dei costieri, e portava subito in vantaggio i suoi di due reti. Per il Sorrento la gara era subito in salita ma non accennava alla benché minima reazione, solo qualcosa nella ripresa dove non sfruttava neanche l’uomo in più, poi lo spingersi in avanti favoriva i fasanesi che chiudevano la gara senza sudare troppo.

Una sconfitta del genere al campo ‘Italia’ forse mancava da un po’ di tempo, dal campionato di Eccellenza 2015/16, quando ce ne furono varie in casa, ma era un Sorrento sul viale del tramonto che poi cessò di vivere.

Le reti – Un poker fasanese diviso con due reti nel primo tempo e le altre due nel secondo.

Il peperino e spina nell’aperta difesa costiera, Dambros, ci mette lo zampino per ben due volte in due minuti: al 9’ si decentra in area dove nessuno lo contrasta e fa partire un pallonetto a girare, anche deviato, che si insacca alla sinistra di Oliva, che oggi prendeva il posto dello squalificato Scarano. Mentre all’11’ sempre non ben francobollato, palla ancora a giro e la mette sempre nella stessa zona, palo lungo dove Oliva non può nulla. Nella ripresa nonostante l’inferiorità numerica, i fasanesi triplicano al 20’ Dellino inventa una sfera a giro che si insacca alla sinistra di Oliva, mentre dopo due primi chiude i conti Amoruso che lasciato libero insacca senza patemi d’animo.

La gara – Il Sorrento doveva riscattarsi dalla sconfitta di tre giorni prima subita in quel di Nardò, sembrava che i costieri avessero iniziato con un buon piglio anche se Dambros al 5’ si era fatto vivo con una sfera parata in due tempi dal debuttante Oliva. Poi l’uno due dello stesso Dambros dava lo sprono ai suoi compagni, così metteva il Sorrento ad un’affannosa rincorsa, ma i rossoneri è come si fossero traumatizzati dal doppio gol subito.

Non avevano nessuna reazione nei confronti di un Fasano che si faceva vedere al 21’ con Dorval la cui conclusione era respinta di piede da Oliva, e poi al 30’ con Melillo che sfiorava il secondo palo dell’estremo costiero. I costieri si facevano vivi al 34’ con una girata alta al volo di Liccardi  e poi al 44’ la punizione di Masullo era respinta da Pontet.

Un inizio ripresa da parte degli uomini di mister Fusco che sembrano mettere in ansia la retroguardia biancazzurra: al 4’ il neoentrato Cunzi da centro area spara alto, mentre al 5’ Camara S mette di poco alto sulla traversa. Al 12’ il fattaccio di Dorval che compie su Cassata e gli costa il secondo giallo con il rosso che lo manda sotto la doccia.

Il Sorrento con l’uomo in più potrebbe sfruttare la situazione, ma non sarà così perché subisce ancora un uno due da ed  Amoruso. Liccardi al 37’ ci prova dal limite ma è facile la parata lata da Pontet.

Novantunesimo – A parlare alla stampa è solo mister Vito Costantini ed afferma che si sta mettendo a punto una nuova orsa che bisogno di un po’ di tempo per amalgamarsi, pian piano sta percorrendo un percorso importante, ed i suoi ragazzi sanno che la situazione non è buona. Perciò stanno mettendo un impegno maggiore in tutto anche nell’assemblare gli shcemi.

Intervista a mister Costantini su: https://www.facebook.com/messages/t/100000255529309.

CAMPIONATO SERIE D 2020/21 – GIORNE H –  19^ GIORNATA – 2^ RITORNO

SORRENTO – FASANO 0-4

Goals: pt – 9’ ed 11’ Dambros; st – 2’ Dellino, 22’ Amoruso.

SORRENTO (4-3-1-2): Oliva; Basile (25’st Somma), Cacace, Fusco (38’st Gargiulo Als), Masullo; La Monica, Mezavilla, Grimaldi (1’st Camara S); Cassata (35’st Procida); Gargiulo Alf (1’st Cunzi), Liccardi.

A disp: Del Sorbo, Langella, Vitale, Mancino.  Allen:  Luca Fusco.

FASANO (3-1-4-2): Pontet; Camara P, Lopez P, De Miranda; Urruty; Dellino (29’st Losavio), Bernardini (31’st Lopez G), Amoruso (27’st Gille), Dorval, Dambros (17’st Urquiza), Melillo.

A disp: Suma, Difino, Brescia, Gentile, Trovè.  Alle: Vito Costantini.

Arbitro: Valentina Finzi di Foligno.

Assistenti: Paolo Cozzuto (Formia) – Matteo Siracusano (Sulmona).

Espulso: 12’st Dorval (F) per doppio giallo per fallo su Cassata (S).

Ammoniti: pt – 15’ Lopez P (F), 40’ Mezavilla (S); 8’st Cacace (S).

Note: Giornata soleggiata, 20°; erba artificiale in buone condizioni; spettatori: gara giocata a porte chiuse come da decreto ministeriale per il Covid-19.

Angoli: 5-1.  Recupero: 2’pt e 4’st.

 

GiSpa

 

Commenti

Translate »