Proroga di 6 mesi al bonus vacanze, sarà valido anche per l’estate: ecco come ottenerlo

Più informazioni su

Il governo vuole prorogare il bonus vacanza: ci saranno sei mesi in più di tempo per poter usufruire degli incentivi messi in campo dal governo Conte bis durante l’emergenza coronavirus per sostenere il settore del turismo, uno dei più colpiti da lockdown e chiusure. La proposta viene da un emendamento a prima firma Bonomo (Partito democratico) presentato al decreto Milleproroghe, che sarà votato oggi. Ma l’intesa tra i partiti della nuova maggioranza sembra esserci.

Con il decreto Ristori lo scorso governo aveva già allungato le tempistiche, posticipando la scadenza al 30 giugno. Ma ora il governo e i relatori sono intenzionati a concedere altri sei mesi, fino al 31 dicembre 2021. Il Milleproroghe, intanto, sarà il primo test in Aula per la nuova maggioranza allargata. E i tempi sono strettissimi: la scadenza è infatti per il primo marzo, ma la crisi di governo e l’insediamento del nuovo esecutivo Draghi hanno causato una serie di ristori. E quindi il lavoro sugli emendamenti è slittato.

Il bonus vacanze è stato messo in campo con il decreto Rilancio dello scorso maggio, per entrare poi in vigore dal 1° luglio 2020. Consiste in un incentivo fino a 500 euro che possono essere spesi (in un’unica soluzione) in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e b&b in tutta Italia. Una misura pensata per aiutare i lavoratori di uno dei settori più penalizzati dal lockdown e dal blocco degli spostamenti. L’80% del bonus può essere utilizzato come sconto da parte della struttura ricettiva, ma il resto può essere detratto nella dichiarazione dei redditi.

Il bonus vacanze può essere richiesto dai nuclei familiari con un Isee fino a 40 mila euro. L’importo finale viene modulato a seconda del nucleo familiare che lo richiede: 500 euro per nucleo composto da tre o più persone, 300 euro da due persone, 150 euro per un single.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »