Pompei parco archeologico. Il nuovo direttore è Gabriel Zuchtriegel

Più informazioni su

E’ l’archeologo tedesco Gabriel Zuchtriegel, 39 anni, il nuovo direttore del Parco Archeologico di Pompei. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini alla sua prima uscita pubblica oggi al Colosseo, nel terzo mandato alla guida del dicastero del Collegio romano.

Generico febbraio 2021

I concittadini della Penisola Sorrentina appassionati lo ricorderanno nei tanti cicli di conferenze organizzate da Felice Senatore , Carlo Rescigno e Carlo Pepe , presso la Biblioteca di Piano, venne a parlarci della tomba del tuffatore e fu uno degli incontri applauditi.

Chi è Gabriel Zuchtriegel

Gabriel Zuchtriegel è nato nel 1981 a Weingarten, città della Repubblica Federale Tedesca, ma dal 2020 possiede la doppia cittadinanza italiana.

Ha ha studiato archeologia classica, preistoria e filologia greca a Berlino, Roma e Bonn, dove nel 2010 ha concluso un dottorato di ricerca sul sito laziale di Gabii nei pressi di Roma.

È stato borsista dell’Istituto Archeologico Germanico e della Fondazione Alexander von Humboldt, che nel 2012 l’ha portato all’università della Basilicata (Matera) per un progetto di ricerca triennale sulla colonizzazione greca lungo la costa Ionica.

Ha insegnato presso gli atenei di Bonn, Matera, Napoli Federico II e Salerno ed è autore di numerosi articoli e monografie, tra cui Colonization and Subalternity in Classical Greece, Cambridge University Press 2018.

Nel 2019, gli è stato riconosciuto il premio di Ravenna Festival

Nel 2015, ha collaborato nel Grande progetto Pompei quale membro della Segreteria tecnica di progettazione.

Da novembre 2015 dirige il Parco archeologico di Paestum, al quale nel 2020 si è aggiunto il sito di Velia, ambedue iscritti nella lista del patrimonio Unesco.

Il suo curriculum è stato scelto tra i 44 candidati, di cui 10 di origine straniera, che si sono sottoposti al vaglio della commissione presieduta da Marta Cartabia, presidente emerita della corte costituzionale e attualmente ministro della Giustizia. che ha scelto Gabriel Zuchtriegel come direttore del Parco Archeologico di Pompei.

La prima priorità”, ha detto il nuovo direttore, ”è ascoltare e conoscere tutti. Poi lavorare sul legame, sul dialogo con il territorio e i siti cosiddetti minori, che così non sono, e vedere insieme di fare un lavoro su un programma di tutela preventiva con nuove tecnologie sperimentate anche a Paestum. Un’altra priorità”, ha continuato, “sarà l’inclusione e l’accessibilità. Racconteremo l’archeologia anche come processo, sia sul sito, portando le persone sui cantieri e nei laboratori, naturalmente seguendo tutti i protocolli di sicurezza, ma anche usando il digitale”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »