PIRLO A TUTTO CAMPO

Più informazioni su

    “Eravamo partiti un po’ nervosi, forse le ultime due sconfitte ci avevano messo un po’ di nervosismo e non di lucidità soprattutto nel gioco con la palla. Poi sicuramente i due gol ci hanno agevolato, ci hanno dato più tranquillità, poi il resto l’abbiamo gestito bene. Ma l’inizio non è stato dei migliori: abbiamo sbagliato tanti passaggi, un po’ per frenesia, un po’ per voglia di andare subito a fare gol, però l’importante oggi era portare a casa i tre punti”.

    ASSENZE – Le assenze continuano a pesare, già la partita di sabato a Verona, molto difficile senza lo squalificato Danilo, ammonito per un fallo veniale, un altro difensore che viene a mancare. Pirlo però non mette date soprattutto per Arthur e Dybala: “Non lo sappiamo nemmeno noi quando potranno tornare. Sono due infortuni particolari hanno ancora dolore e verranno valutati di giorno in giorno sperando di riaverli presto”.

    ANTI-INTER, NO! Si parla anche della sfida all’Inter:

    “Per quanto riguarda la classifica, tutte quelle che stanno dietro l’Inter sono le antagoniste, noi siamo una di quelle e cercheremo di lottare fino alla fine. No non mi preoccupa l’Inter, perché sappiamo bene che e’ una grande squadra. Sapevamo di dover lottare per vincere lo scudetto. Noi siamo lì e dobbiamo pensare solo a fare più punti possibili e poi vedremo a che punto saremo.Mi fa stare tranquillo la voglia che ha la squadra di ritornare al vertice della classifica e l’atteggiamento che mi dimostrano i giocatori e soprattutto il rientro di tutta la rosa. Quando saremo al completo avremo molti più giocatori da mettere e avrò più scelta a mia disposizione e questo mi fa stare più sereno”.

     

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »