Quantcast

Piano di Sorrento, un cittadino segnala “aria irrespirabile”. Salvatore Mare: “Ha ragione da vendere ed ha tutta la mia attenzione”

Piano di Sorrento, un cittadino segnala “aria irrespirabile”. Salvatore Mare: “Ha ragione da vendere ed ha tutta la mia attenzione”.

A seguito di una lettera inviataci, nella quale un cittadino di Piano di Sorrento segnalava “aria irrespirabile” a causa dell’inquinamento da polvere sottili e richiedeva un intervento da parte del consigliere e portavoce dei cittadini in Consiglio comunale di Piano di Sorrento, Salvatore Mare, riportiamo le parole di quest’ultimo:

Egr. cittadino, Egr. direttore,

mi preme rispondere alla cordiale lettera giacché contenente una richiesta a me direttamente rivolta.

Il signor F. ha ragione da vendere ed ha tutta la mia attenzione, la quale evidentemente manca all’amministrazione comunale, che dovrebbe dare un chiaro indirizzo repressivo verso questi fenomeni.

Ho scritto molto nel corso di questa consiliatura cercando di sensibilizzare i cittadini verso la problematica dei roghi cittadini, in considerazione che anche la semplice combustione concentrata di sterpaglie, produce benzopirene, sostanza ritenuta cancerogena dall’AIRC che l’ha classificata in prima categoria (https://tinyurl.com/99u2tptz).

Innumerevoli sono state le segnalazioni al Corpo della Polizia Municipale e altrettanti gli interventi che purtroppo non hanno dato esito: ho fatto un esposto ai Carabinieri, ho inoltrato un’interrogazione consiliare chiedendo delle «Misure adottate per la riduzione del fenomeno dei roghi cittadini di sterpaglie e potature», discussa il 28 settembre scorso (link diretto a 1h54’ 34” – https://youtu.be/oJLcVxJCRAA?t=5694).

In sostanza la risposta fu: «siamo in attesa delle indagini», oltre ad un impegno cui finora non si è avuto riscontro alcuno.

Posso certamente reiterare l’atto consiliare ispettivo ma, al fine di sensibilizzare ed attenzionare la questione, consiglio ai cittadini di sfruttare gli strumenti di partecipazione popolare, di cui faticosamente sono riuscito a farne approvare il regolamento attuativo da me proposto.

Sono a disposizione di tutti coloro che intendano proporre e sottoscrivere una petizione, sottolineando che con l’art. 20 del regolamento attuativo degli strumenti di partecipazione popolare, ho previsto che al primo firmatario, ovvero rappresentante e portavoce del comitato promotore, sia data la possibilità di illustrare la proposta o la petizione in sede di Adunanza del Consiglio comunale.

Commenti

Translate »