Quantcast

Paura per Osimhen, sviene in campo dopo un contrasto

Sconfitta amara per il Napoli che, dopo la debacle in Europa League contro il Granada, perde anche quest’oggi in casa dell’Atalanta per 4-2. Periodo buio per gli uomini di Gattuso che scendono in campo con un inedito attacco dovuto all’assenza dal 1′ di Lorenzo Insigne per un dolore alla schiena. Male tutti, la maglia azzurra non è onorata neanche dalla società che sceglie il silenzio stampa nel post gara al posto di spiegare minuziosamente, come sarebbe doveroso fare, cosa sta accadendo e quali provvedimenti si potrebbero adottare. Dulcis in fundo attimi di spavento quando, dopo un contrasto, Osimhen cade al suolo, batte la testa e perde i sensi. Per fortuna il N 9 azzurro ha ripreso conoscenza nell’ambulanza che lo ha trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove verrà sottoposto ad accertamenti.

Atalanta-Napoli 4-2

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle (90′ Sutalo), De Roon, Freuler (77′ Pasalic), Gosens; Pessina (83′ Palomino); Muriel (83′ Miranchuk), D. Zapata (90′ Malinovskyi). A disposizione: Rossi, Sportiello, Palomino, Lammers; Caldara, Kovalenko, Ruggeri, Ilicic. All. Gasperini.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic (77′ Koulibaly), Mario Rui (77′ Ghoulam); Fabian Ruiz, Bakayoko, Zielinski (84′ Lobotka); Politano, Osimhen, Elmas (62′ Insigne). A disposizione: Contini, Idasiak, Zedadka, Costanzo, D’Agostino, Cioffi, Labriola. All.: Gattuso.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

MARCATORI: 51′ Zapata (A), 58′ Zielinski (N), 64′ Gosens (A), 71′ Muriel (A), 75′ aut. Gosens (N), 78′ Romero (A)

NOTE: Espulso Gasperini (A) al 26′ pt per proteste. Ammoniti: Djimsiti, Gosens (A); Di Lorenzo (N). Recupero: 1′ e 4′.

 

Commenti

Translate »