Maiori: scovato parcheggio abusivo, carabinieri sequestrano l’area

Più informazioni su

Maiori. I Carabinieri della Compagnia di Amalfi nella giornata di ieri hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, nei confronti di un soggetto di Maiori che aveva realizzato in una sua proprietà, posta nei pressi del lungomare, un parcheggio per autovetture di ben mille metri quadrati, modificando la destinazione d’uso di un terreno vegetale ed in assenza delle previste autorizzazioni in materia di edilizia e tutela del paesaggio. L’attività è frutto di una mirata indagine svolta dai militari della Stazione di Maiori iniziata nel mese di dicembre 2020 i quali hanno voluto verificare, nell’ambito dei numerosi controlli volti a contrastare il fenomeno dell’abusivismo edilizio nel territorio della Divina, la regolarità dei lavori eseguiti presso la summenzionata area.

PARCHEGGIO ABUSIVO MAIORI
PARCHEGGIO ABUSIVO MAIORI
PARCHEGGIO ABUSIVO MAIORI

Una volta entrati in possesso di tutta la documentazione relativa all’esecuzione dei lavori, nonché dopo aver effettuato un sopralluogo del fondo, dove le opere erano già terminate, è emerso che il proprietario del parcheggio risultava sprovvisto di qualsivoglia permesso o autorizzazione necessari per effettuare questo tipo di interventi in un’area da sempre condizionata da stringenti vincoli paesaggistici. Nello specifico, la terra era stata ricoperta con calcestruzzo e asfalto, con l’apposizione inoltre dei cordoli a delimitare le aree parcheggio nonché le relative strisce di delimitazione. Per quanto accertato, oltre al sequestro, è scattata anche la denuncia in stato di libertà per l’uomo. Una volta apposti i sigilli all’interno sito, sono stati redatti gli atti di rito già trasmessi all’A.G. titolare del procedimento penale.

Più informazioni su

Commenti

Translate »