LETTERA AL SINDACO DI SORRENTO, DALLE COMUNIONI ALLA SCUOLA CONFUSIONE E POCA ORGANIZZAZIONE

Più informazioni su

Sorrento ( Napoli ) . Riceviamo e pubblichiamo

Caro Sindaco,
Mi rivolgo a Lei per esprimere le mie sensazioni in quanto Sindaco, Primo Cittadino di Sorrento.
Ci tengo a precisare che la mia non e’ assolutamente un attacco ma bensi’ una semplice riflessione di una sua concittadina.
A Settembre, una settimana prima del ballottaggio, inviai una mia perplessita’ a Positano News in merito alla CONFUSIONE ED POCA ORGANIZZAZIONE che interessava ed interessa tutt’oggi la SCUOLA.
Oggi, come allora, si brancola nel buio: 3 giorni di scuola ed 2 a casa; le prime classe delle elementari vanno, le terze classi no.
Quindi nonostante, I comunicati fatti in campagna elettorale, stiamo continuando a camminare nella piu’ totale confusione. Cioe’ nonostante avvento della nuova giunta comunale, piena di Professionisti siamo ancora al punto di partenza.
Sono consapevole che la colpa non e’ Vostra ma da Lei mi aspetto ( non a chiacchiere ma con I FATTI) una migliore organizzazione perche’ cosi come si sta procedendo i bambini stanno subendo un danno non da poco.
Nella scuola sono stati fatti degli investimenti: ( banchi separati, lavori di ammodernamento delle aule, costi di sanificazione) La prego non mi faccia arrivare al dire: SOLDI BUTTATI.
Io, come genitore, non sottovaluto ma allo stesso non sopravvaluto il problema ma ritengo che con le dovute attenzioni e procedure che Voi ed i dirigenti conoscete benissimo, bisogna andare avanti perche la scuola e’ UN DIRITTO ma soprattutto un DOVERE, non per questo si chiama SCUOLA DELL’OBBLIGO.
La prego anche di comunicare ai DIRIGENTI SCOLASTICI, di prendere delle decisioni in un senso o nell’altro e di assumersi le proprie responsabilta’ perche loro stanno per questo. Se la scuola e’ ancora in totale confusione e’ dato proprio dal fatto che NESSUNO SI VUOLE ASSUMERE LE RESPONSABILTA’ DI UNA DECISIONE. Ma cosi non va, quindi caro Sindaco ci parli Lei e gli faccia presente la situazione in modo tale che cosi la mano destra sa quello che fa la mano sinistra.
La prego anche di farsi carico di contattare le varie parrocchie che si trovano a Sorrento in modo da stabilire come programmare le COMUNIONI dei nostril figli. Mi sembra assurdo che si continua ad andare avanti con il BOH.
Non chiedo di fare feste, balli e quanto altro ma semplicemente che le parrocchie comunicano e consentono, attraverso un calendario, almeno la funzione religiosa rispettando tutte le normative che vi sono da rispettare.
Lei e’ il Sindaco, la prego di farsi carico di essere il nostro portavoce e di darci delle risposte in tempi brevi
Perche’ anche in merito alle Comunioni il dazio lo pagheranno I nostri figli. Non voglio pensare che ad Aprile faremo FUNZIONE DELLA BANDIERA BLU (che da ignorante in materia non capisco ancora il beneficio per noi abitanti di Sorrento), FESTA DELLA RACCOLTA OLIO ed non si programmino le funzioni religiose che hanno un importanza fondamentale per tante famiglie sorrentine.
Io ascolto con molta attenzione le Vostre dirette su FB ed quelle dei Vostri collaboratori ma c’e una cosa che vorrei non sentire piu’ ovvero quando dite: LAVORIAMO QUOTIDIANAMENTE GIORNO E NOTTE SENZA RISPARMIARCI.
No questa non si puo’ sentire perche’ sono le stesse parole che vengono pronunciate da quei fuoriclasse che abbiamo a Roma (Parlamento e Senato). Poi la reputo un offesa per quelle persone che escono la mattina per portare a casa Euro 40,00 e sudano tanto per mettere un piatto a tavola.
Vi prego sostituite la locuzione: “LAVORIAMO GIORNO E NOTTE” con “ STIAMO FACENDO DEL NOSTRO MEGLIO”.
Io confido in Lei, perche e’ un Sindaco giovane e con tanta buona volonta’, ma soprattutto perche’ prima di essere SINDACO lei e’ un PROFESSIONISTA.
IL PROFESSIONISTA, e’ questo puo’ insegnarcelo Lei, e’ una persona che viene pagato per RISOLVERE I PROBLEMI ED LI RISOLVE. E’ una persona PRATICA, CONCRETA, poche parole e molti fatti ed sono questi ultimi che qualificano ed distinguono un BUON PROFESSIONISTA da uno meno bravo.
Pertanto Le rinnovo I miei piu sinceri auguri e vi auguro BUON LAVORO.

PS: Dite ai Vostri collaboratori di stare meno sui SOCIAL e lavorare piu concretamente senza AUTOCELEBRAZIONI sui SOCIAL solo per prendere qualche like (piantare un albero sul corso, raccolta olio, raccolta pneumatici, sostituzione lampadine vecchie, raccolta orsacchiotti ect). Avete rilevato dei problemi? Bene prendete provvedimenti, risolvete senza fare troppo telenovele.

Più informazioni su

Commenti

Translate »