La Rai in Costiera Amalfitana: tra Ravello, Amalfi e Positano. De Lucia “E’ giunto il momento di pensare seriamente al dissesto idrogeologico”

La Rai in Costiera Amalfitana: tra Ravello, Amalfi e Positano. Quest’oggi, sabato 13 febbraio 2021, la Costiera Amalfitana è stata protagonista di un servizio della Rai, sul Tg2. Naturalmente, non si è potuto fare a meno di trattare della possibile tragedia avvenuta nelle scorse settimane ad Amalfi, quando si è verificato un crollo che ha invaso la sede stradale della Statale Amalfitana 163 dopo la prima galleria della Cittadina della Costiera amalfitana arrivando fino al Lungomare, ora la S.S. 163 è interrotta e dal 2 febbraio, giorno della frana, probabilmente fino a maggio, tempi previsti dall’ANAS con la Regione Campania, da questa parte non si potrà andare ad Agerola, Praiano, Positano e Sorrento , una ferita per tutto il comprensorio turistico. .

La Rai in Costiera Amalfitana: tra Ravello, Amalfi e Positano

Nel TG2 diretto da  Gennaro Sangiuliano con l’inviato Roberto Taglialegna dopo il servizio ha sentito l’ex sindaco De Lucia che ha un quarto di secolo e più di esperienza politica sul territorio. 

Michele De Lucia ora assessore al demanio marittimo ha detto parole chiare e forti : “Ora è giunto il momento di mettere mano seriamente alla Costa d’Amalfi ed al dissesto idrogeologico. Noi l’abbiamo posto più volte sul tavolo regionale e nazionale. Si tratta di un dramma nel dramma. Non c’è ripartenza se non c’è un piano sicuro per rendere sicura la nostra Costiera, per far riprendere il turismo e farci riprendere da questa pandemia, che in questo momento passa in secondo piano”.

michele de lucia rai

Commenti

Translate »