LA MASCHERA DELL’ITALIA A CARNEVALE

Le varie zone in cui sono suddivise le Regioni in Italia durante il periodo di Carnevale. Un quadro dell'Italia in base gli indici di contagio da Covid. Servizio dell'alternanza del Liceo Marone

Il Carnevale di questo 2021 sarà diverso poiché non si potranno fare dei grandi festeggiamenti.Quest’anno né coriandoli né stelle filanti abbelliranno le celebri piazze della Penisola italiana e i bambini non potranno divertirsi con scherzi e marachelle.E allora ci si domanda quali saranno i colori che vestiranno le regioni dell’Italia?
Da lunedì solo 4 aree saranno in arancione,ma ci sono province e comuni in lockdown .Nel dettaglio saranno in:
ZONA ROSSA: Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta , Veneto;
ZONA ARANCIONE: Provincia autonoma di Bolzano, Puglia, Sicilia, Umbria;
ZONA GIALLA: Abbruzzo, Basilicata, Calabria, Campania(eccetto i Comuni di Meta di Sorrento e Massa Lubrense),Emilia Romagna,Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia,Marche, Molise( ma 27 comuni saranno ancora in zona rossa), Piemonte , Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto.
A preoccupare oggi sono soprattutto le varianti del virus (scoperta quella inglese in alcune scuole delle Marche) e gli assembramenti registrati negli ultimi giorni.
Il divieto imposto dal Dpcm ha decretato che non si possono ospitare più di 2 persone alla volta nella propria abitazione,nello specifico, la norma consente le visite ad amici o parenti, una sola volta al giorno, presso un’altra casa tra le 5 e le 22,nel limite massimo di 2 persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione. Non rientrano nel computo i minori di 14 anni, le persone disabili o non autosufficienti con loro conviventi.Le regole valgono non solo per la zona rossa ma anche per quella arancione e gialla fino al 5 marzo 2021,per chi non le rispetta sono previste multe da 400 a 1.000 euro.I vicini di casa avranno il permesso di denunciare l’assembramento in casa con una segnalazione alle forze dell’ordine e a rischiare non sarà solo l’organizzatore ma anche gli invitati.
Nell’area rossa non si può uscire di casa se non per comprovati motivi (con autocertificazione), in quella arancione, invece, è consentita la mobilità all’interno del proprio comune (salvo eccezioni per i piccoli comuni) mentre in quella gialla anche all’interno della propria regione.
Sarà un Carnevale diverso per tutti ma si spera che se le persone saranno più coscienti e più rispettosi nei confronti delle norme,si possa ritornare alla vita di prima al più presto possibile e l’anno prossimo si possa festeggiare il Carnevale come è consuetudine.

Progetto Alternanza Scuola-Lavoro con Positanonews
Lucia Russo,Rebecca Palumbo e Barbara Massa di 5I

Commenti

Translate »