La Lombardia zona arancione dalla prossima settimana

Più informazioni su

Molto probabilmente la Lombardia dalla prossima settimana rischia di diventare zona arancione.
Tutto ciò  è dovuto all’aggravarsi delle condizioni relative ai numeri del contagio del coronavirus della popolazione lombarda.

Già già quattro comuni della Lombardia ,Bollate nel Milanese, Castrezzato (Brescia), Mede (Pavia) e Viggiù (Varese) tornano in zona rossa,  e lo saranno per una settimana, fino al 24 febbraio. Chiuse tutte le scuole.

Le altre regioni sono Emilia Romagna, Piemonte, Friuli e Marche. La decisione verrà presa venerdì dopo l’incontro tra governo e Cts (Comitato tecnico scientifico).

In Lombardia, nella settimana appena conclusa, i nuovi positivi sono passati da 11.946 a 13.714 (+1.768, con un balzo del +14,8%) secondo i dati ufficiali comunicati all’Iss.  E’ la crescita più rilevante di tutt’Italia.

L’Rt nella Città metropolitana milanese sarebbe già superiore a 1 secondo le prime stime da confermare. Nell’ultimo bollettino lombardo si contano  30 nuovi accessi in terapia intensiva in Lombardia.

Il totale dei letti di rianimazione occupati è aumentato di 7 unità rispetto al giorno precedente; ora sono 373 le persone con gravi insufficienze respiratorie ricoverate nelle terapie intensive degli ospedali regionali.

I posti letto occupati dai pazienti meno gravi sono aumentati di 121 unità per un totale di 3.693. Negli ospedali della Regione ci sono in tutto 4.066 persone affette da SarsCov2 (128 in più rispetto a lunedì).

In zona arancione gli spostamenti rimangono limitati al proprio comune di residenza. I ristoranti chiudono il servizio ai tavoli e rimangono aperti solo per l’asporto.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »