Quantcast

La Folgore Massa batte l’Indomita Salerno: “questo è un gruppo che in allenamento suda per un obiettivo”

I biancoverdi vincono la gara senza sudare le proverbiali sette camice contro i salernitani che abbozzano qualche reazione nel terzo set ma non è nulla di trascendentale, ed alla seconda di ritorno restano imbattuti.

Mister Nicola Esposito in una gara contro il fanalino di coda salernitano che fino ad oggi non ha conquistato nemmeno un punto, parte con Aprea diagonale, Lugli opposto, centrali Deserio e PIlotto, schiacciatori Sorrenti ed Esposito Lorenzo, poi visto l’esito con cui si stava delineando la gara, fa scendere sul parquet tutti i suoi prodi, e prova anche qualcosa di nuovo.

Quello di nuovo è che i massesi, dopo tre giorni, mettono in cascina un’altra vittoria contro un avversario che commettendo vari errori, spesso anche al servizio, favorisce Aprea e company che ringraziano vivamente.

Lugli al servizio e Sorrenti in zona 3 mettono subito le distanze già nel primo set, i muri di Pilotto ed Aprea davano ancora un ulteriore scossone alla squadra della costiera sorrentina che allungava il passo, mister Pasquale Vitale chiamava il timeout che alla fine non sortisce l’esito sperato. I costieri vanno avanti per la loro strada con Pilotto che sulla sua sfera non si fa pregare e gli da anche una mano Esposito Lorenzo, mentre Deserio ci mette le firma da zona 3. Il passivo tra le due compagini è di ben 11 punti (20-9). Chiude a centro Pilotto che da il set alla sua squadra.

Il copione è lo stesso in quello successivo: Folgore Massa che mena le danze e fa ballare i salernitani come vuole. Lugli mette a segno un muro vincente ed Esposito Lorenzo è secco da zona 4, i costieri allungano di cinque punti, gli ospiti commettono ancora vari errori, ancora Lugli in auge che sale sul muro e fotografa i salernitani. I quali commettono ancora molti errori anche mandando le schiacciate fuori bersaglio, Lugli mura ed è vincente mentre una palla troppo attaccata a rete mette fine al parziale.

La differenza tra i due roster è visibile anche se quello salernitano tenta qualche reazione nel terzo parziale, ma Grimaldi da zona 2 non perdona, Esposito Lorenzo stampa la sua sfera in lungo linea e la Folgore prende il volo. Folgorante attacco di Pilotto, Sorrenti fotografa il muro avversario con una sfera su fondo campo e l’Indomita barcolla, ma tenta con qualche buona schiacciata e qualche muro, di vendere cara la pelle. Si fa vedere ancora Sorrenti che mantiene le distanze assieme a Pilotto che ben mura, mentre chiude la partita Grimaldi.

Ora scenderanno in campo il 6 marzo a Marigliano nel big match contro la Tya, prima contro seconda.

FOLGORE MASSA – INDOMITA SALERNO 3-0 (25-11; 25-16; 25-21)

 

scritto da Giuseppe Spasiano

Commenti

Translate »