Il Comune di Cetara subentra in ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente)

Più informazioni su

Dopo l’introduzione della C.I.E. la Carta d’Identità Elettronica, il Comune di Cetara è entrato in ANPR.

COS’È L’ANPR

L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente è il registro anagrafico centrale del Ministero dell’Interno della Repubblica Italiana ed è stata istituita ai sensi dell’articolo 62 del Dlgs n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale).
ANPR è un archivio che conterrà le anagrafi di tutti i Comuni italiani (compresa l’AIRE: Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), e che consentirà alla Pubblica Amministrazione italiana di dialogare con un’anagrafe unica al posto di quasi 8.000 anagrafi comunali.
Si tratta, in sintesi, di una piattaforma digitale, o meglio, di una enorme banca dati centralizzata, nella quale sono raccolti tutti i dati anagrafici della popolazione italiana, e a cui le Amministrazioni Pubbliche, compresi i gestori di pubblici servizi, potranno accedere in
modo veloce per la consultazione, estrazione ed elaborazione dei dati dei cittadini-utenti.

I VANTAGGI

– Il cittadino potrà richiedere i certificati anagrafici in qualsiasi Comune, non solo in quello di residenza. Inoltre dall’area privata del portale ANPR (www.anpr.interno.it) previa identificazione con SPID, i cittadini potranno consultare i propri dati anagrafici, oltre a quelli
dei figli minori, e stampare direttamente dal sito la propria autocertificazione.
– La CIE (Carta di Identità Elettronica) potrà essere richiesta in qualsiasi Comune.
– Il cambio di residenza tra Comuni potrà essere fatto in modalità digitale.
– Si potrà eleggere un domicilio digitale, ovvero un indirizzo di posta certificata (PEC), che verrà utilizzato per tutte le comunicazioni ufficiali.
– Possibilità immediata di accesso ai dati anagrafici da parte di tutte le PA centrali e locali e dei gestori di pubblico servizio: l’ente interessato potrà utilizzare subito il dato anagrafico di cui necessita.
– Il codice fiscale per i nuovi nati o per gli stranieri di prima immigrazione verrà attribuito dal Comune e non più dall’Agenzia delle Entrate.

Più informazioni su

Commenti

Translate »