Gragnano piange la tragica morte di Marcello Faraso, di soli 24 anni

Gragnano piange la tragica morte di Marcello Faraso, un giovane di soli 24 anni. Da quello che abbiamo appreso, Marcello è stato ricoverato a causa di un’infezione sopraggiunta al cervello dopo un problema al molare. E’ stato in rianimazione per diversi giorni. Tutte le persone che lo amavano – parenti, amici, conoscenti – hanno sperato che potesse farcela e svegliarsi.

Purtroppo non è stato così: Marcello ha lasciato questa vita giovanissimo. La sua bacheca Facebook è inondata di messaggi strappalacrime. Ne riportiamo qualcuno.

-Che dire, in questi momenti ti fai tante domande, perché è così ingiusta la vita e come si possa morire a 24 anni così giovani……. e la cosa più grave è che non c’è una risposta , buon viaggio amico mio resterai nei nostri cuori . R. I. P.

-Buon viaggio orso Yoghi ancora nn ci voglio credere. Mi raccomando quando entri in paradiso fai vedere che bella persona sei avrai un posto speciale nel mio cuore.

-Amico mio cosa hai combinato managg a miseria mi manchi tanto mo che entri nel paradiso fai imparare ai angeli come si fa il fonico ti voglio bene buon viaggio Marcè..

-Ora non voglio chiamarti Marcellino mio caro amico, ma se me lo permetti ti chiamo mio caro FRATELLINO, non mi rendo conto se è solo un brutto incubo o un brutto sogno ma poi mi rendo conto che invece sono passate gia’ due ore dalla telefonata del tuo Papà Ludovico, sentivo già al telefono lo strazio che ora stanno vivendo i tuoi Genitori ,tua sorella i tuoi parenti, Marcellino cosa hai fatto Madonna mia. Ora sai che qui mancherai a tutti, agli amici di sempre, ma sopratutto mancherai a me… Ti ho voluto tanto ma tanto bene dal primo momento che tuo Padre e tua Mamma ti portavano con la mano e mi dicevano portatelo con te Marcello è bravo gli piace questo lavoro, e infatti nel tempo hai dimostrato di essere un ragazzo di grandi capacità. Non avrei mai immaginato ne io ne nessuno di noi che questo giorno sarebbe arrivato così all’improvviso e che io mi sarei trovato qui a scriverti questa lettera straziante perchè non posso abbracciarti. Inizio a pensare a tutte le ore, i minuti, i giorni,le notti, gli anni trascorsi insieme a te a tutte, le stupidate che abbiamo fatto, le nostre volte che andavamo a pescare e tornavamo ogni volta dicendo se ci conveniva comprare qualche pesciolino sulla bancarella per non azzeccare figure di ……, le notti insonni a parlare anche con gli occhi chiusi dalla stanchezza, ma non volevamo tornare a casa e il tuo Papa’che ti chiamava perchè lui e tua Mamma stavano col pensiero, le nostre chiacchiere i nostri segreti preziosi, il tuo sorriso, la tua allegria tu che non facevi mai passare una giornata senza il tuo sorriso, il tuo entusiasmo in tutto quello che facevi, la tua determinazione, la tua forza erano qualità che non potrò mai dimenticare. Tu sei quell’ amico, il mio fratellino a cui devo dire GRAZIE per tutti i momenti belli che mi hai regalato a me e alla mia famiglia, sei stato il FRATELLINO che hai saputo rendere bella la mia vita, mi hai fatto sempre sentire importante e speciale e hai dato valore a tutto quello che facevo.Oggi non possiamo più vederci nemmeno con le nostre videochiamate, si perchè quando non ci vedevamo sentivamo il bisogno di vederci a telefono e iniziare a parlare per ore e ore . Mi iniziano gia’ a mancare i tuoi scherzi, le tue battute e i nostri progetti,la tua generosità, il tuo altruismo la carica che mi davi in ogni cosa che facevamo e mi trovo qui a piangere pensando ora dove starai andando. Eri un ragazzo con una grande voglia di costruirti un futuro, con le tue capacità so di sicuro che saresti diventato un grande nel tuo lavoro,ma la tua vita insieme a noi si e’ fermata qui e non mi spiego il perchè, ci siamo sentiti fino a 16 giorni fà prima che entravi in quella maledetta stanza, da allora ho potuto solo pregare e guardarti attraverso quella telecamera due ore al giorno, ma ogni giorno ho pregato e sperato che un leone come te ce l’avrebbe fatta. Rimpiango qualche sera prima che iniziavi a non stare bene che mi chiamasti a mezzanotte e volevi che io scendessi per venire a prendere il caffè ma mai come quella sera ero già a letto e ti dissi ci vediamo domani, da allora ci siamo solo visti al telefono e poi questa straziante notizia….ora mi manca anche quella serata. Tutti noi verseremo tante lacrime in compagnia o in solitudine ma poi quello che ci darà la forza saranno i ricordi delle tue parole,del tuo sorriso che nessuno potrà mai cancellare. Davo per scontato che assieme avremmo fatto tante altre cose che avresti continuato a prendere in braccio il mio Mattia a giocare con mio figlio Antonio, con la mia cagnolina e invece eccomi qui in questa stanza da solo a piangere e a pensarti. Continuerò a fare tutte le cose che facevo ma mi mancherà sempre una parte di me. Sarai ogni giorno nelle mie preghiere e nei miei pensieri, non ci sarà un giorno che non ti penserò, so che anche tu ci guarderai da lassù e ci darai la forza di continuare lungo questo sentiero,vorrei che ora anche di notte che tu andassi ad abbracciare tua Mamma il tuo Papa’ la tua sorellina e la tua Titina nei loro sogni, perchè lo sai che sono le persone piu’ buone del mondo e tu hai un cuore d’oro e hanno bisogno della tua forza, volevo chiederti un altra cosa ora che sarai in mezzo agli Angeli piu’ belli, se puoi prenderti cura anche di nostra Figlia  falla divertire come sai fare tu e al mio Papa’ non lo fare arrabbiare mi raccomando, dagli tante carezze e baci come se fossero i nostri, poi un giorno tutti ci ritroveremo e potremmo riabbracciarci Marcellino… Non ti dimenticheremo mai sarai nei momenti più bui la nostra forza. Eccolo il tuo sorriso che non cancelleremo mai.

Commenti

Translate »