Frana ad Amalfi, l’appello di una mamma di Positano: “Organizzazione per i vaccini”

Costiera amalfitana. Sfiorata la tragedia questa mattina martedì 2 febbraio ad Amalfi: qualche ora fa, infatti, come documentato da numerosi articoli di Positanonews (sul posto), vi è stato un crollo che ha invaso la sede stradale della Statale Amalfitana 163, dopo la prima galleria della Cittadina della Costiera amalfitana, arrivando fino al di sotto della strada.

Adesso gli interrogativi sul da farsi sono numerosi. Non a caso pubblichiamo il commento di una mamma di Positano: “Nella mia chat di mamme di Positano è emersa la necessità di organizzare, in conseguenza della frana ad Amalfi, un incontro degli operatori dei vaccini qui a Positano per consentire le regolari vaccinazioni”.

Dato che l’Asl si trova solo ad Amalfi, come si procederà adesso? Pubblichiamo questo articoli con la speranza che chi di dovere si mobiliti soprattutto per famiglie e bambini.

AGGIORNAMENTI: La mamma ci ha spiegato di essersi messa in contatto con il sindaco Guida che le ha detto quanto segue: i medici non si recano a Positano perché non gli è stata messa a disposizione una macchina. Il sindaco si è messo a disposizione per superare questo ostacolo. Il secondo ostacolo è rappresentato da una sorta di vano frigorifero dove vanno disposti i vaccini. L’Asl non ne è in possesso da tempo quindi è da capire se l’Asl riesce a mobilitarsi. Se così fosse, il problema si potrebbe risolvere. Aggiornamenti domani.

Crollo sulla strada ad Amalfi

 

Commenti

Translate »