Coronavirus, in Italia nelle ultime 24 ore 3.908 nuovi casi e 316 vittime

Più informazioni su

Coronavirus, in Italia nelle ultime 24 ore 3.908 nuovi casi e 316 vittime. Secondo quanto riporta la Repubblica sulla base dei dati forniti dalla Protezione Civile nel nuovo bollettino giornaliero, sono 13.532 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Italia, con 311 morti (per un totale dall’inizio dell’emergenza di 93.356 vittime). Ieri erano stati registrati 13.908 nuovi casi e 316 vittime. Il totale dei contagi nel nostro Paese arriva così a 2.710.819. Ad oggi ci sono 401.413 attualmente positivi, 761 in meno rispetto a ieri, mentre dall’inizio dell’emergenza i dimessi e i guariti sono 2.216.050, con un incremento rispetto a ieri di 13.973.

In calo i tamponi effettuati: oggi sono stati 290.534 rispetto ai 305.619 di ieri, con un tasso di positività che sale al 4,6% (ieri era del 4,5%).

La Lombardia ancora la più colpita tra le regioni con più contagi

La regione con più casi è la Lombardia (+2.277), seguita da Campania (+1.751), Emilia Romagna (+1.488) e Lazio (+1.060).

Ricoveri e terapie intensive

Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 2.062, in calo di 33 unità rispetto a ieri, nel saldo quotidiano tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati invece 118. Secondo i dati del ministero della Salute sono invece 18.500 le persone ricoverate nei reparti ordinari, 236 in meno rispetto alla giornata di venerdì.

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta sono stati rilevati nove nuovi casi positivi su 95 persone sottoposte a tampone nelle ultime 24 ore. Non ci sono stati decessi. È quanto riportato nel bollettino diffuso dalla Regione Valle d’Aosta in base ai dati dell’Usl. Gli attuali contagiati scendono a 141, tre in meno di ieri. I guariti sono 12. I ricoverati sono 13, di cui due nel reparto di terapia intensiva.

PIEMONTE

Sono 749 in Piemonte i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 3,1 % dei 23.834 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 299 (39,9%). Lo rende noto l’Unità di crisi regionale, che segnala anche 16 decessi, uno solo dei quali nella giornata di oggi, e 811 guariti. In calo i ricoveri: 141 in terapia intensiva, tre in meno di ieri, 1.889 negli altri reparti, 35 in meno rispetto alle ultime 24 ore. In isolamento 10.220 persone. Dall’inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 236.885 positivi, 9.125 decessi e 215.510 guariti.

LIGURIA

Sono 300 i nuovi casi di positività in Liguria registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati trasmessi dalla Regione al ministero della Sanità. I nuovi casi emergono da 6355 tamponi (4111 molecolari, 2244 antigenici rapidi). Il rapporto tra tamponi e positivi è del 4,72%, ieri era del 4,93%. I positivi sono 5812, 3 in meno rispetto a ieri. I nuovi casi sono stati scoperti 53 nello Spezzino, 21 nel Tigullio, 94 a Genova, 56 nel Savonese e 76 nell’Imperiese, dove la circolazione del virus è ancora alta come dimostra il numero dei ricoverati all’ospedale Covid di Sanremo, 114 con 4 malati in terapia intensiva. Il numero è significativo se si considera che all’ospedale san Martino di Genova, il più grande della Liguria i ricoverati sono 146. Complessivamente gli ospedalizzati sono in calo. Sono 640, di cui 56 in terapia intensiva. Rispetto a ieri i malati ricoverati sono 14 in meno. I morti registrati nelle ultime 24 ore sono ancora 8, come ieri e giovedì scorso: gli ultimi decessi portano il numero complessivo delle vittime a 3507. In isolamento domiciliare ci sono 4.213 persone, 70 meno di ieri, e in sorveglianza attiva ce ne sono 5.619, ieri erano 5352. I vaccini consegnati sono 114.790, quelli somministrati 85.194, il 74%: hanno concluso il ciclo vaccinale in 38.407.

LOMBARDIA

Nelle ultime 24 ore in Lombardia ci sono stati 2.277 casi, di cui 81 ‘debolmente positivi’, e 61 morti. Dall’inizio dell’epidemia i decessi salgono a 27.760. I tamponi effettuati sono stati 40.978 (di cui 26.649 molecolari e 14.329 antigenici), per un totale di 6.080.774, e un rapporto rispetto ai positivi del 5,5%. I guariti/dimessi sono 1.535 (totale complessivo: 484.180, di cui 3.226 dimessi e 480.954 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 365 (+6), mentre i ricoveri calano a 3.574 (-9).

PROVINCIA DI TRENTO

L’Azienda provinciale per i servizi sanitari del Trentino nel suo report quotidiano rileva che non sono stati registrati decessi di pazienti covid nelle ultime 24 ore. Nel rapporto si rilevano 66 nuovi positivi al molecolare ed altri 183 all’antigenico. Dai molecolari è poi arrivata la conferma della positività di 58 persone il cui contagio era stato individuato nei giorni scorsi dai test rapidi. Sale di poco il numero dei pazienti ricoverati in ospedale: ieri infatti le dimissioni sono state 17 a fronte di 19 nuovi ingressi; il totale pertanto è di 182, ma scende invece il numero dei pazienti in rianimazione che passa da 28 a 26.
Anche le guarigioni aumentano: 204 i nuovi guariti che portano il totale a 26.239. Il rapporto informa infine di 1.840 tamponi molecolari analizzati (1.171 all’ospedale Santa Chiara e 669 alla Fem) e di altri 1.602 test rapidi antigenici notificati all’Azienda sanitaria. Dei 30.780 vaccini registrati in mattinata, 12.240 riguardano le seconde dosi e 6.678 le somministrazioni riservate ad ospiti di residenze per anziani.

PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5 nuovi decessi, portando il numero dei descessi complessivi da inizio pandemia a 935. Nelle ultime 24 ore i laboratori dell’Azienda sanitaria hanno effettuato 2.485 tamponi PCR e registrati 289 nuovi casi positivi. Inoltre sono 322 i test antigenici positivi, su 7.408 test effettuati. Sono 244 i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 163 quelli ricoverati nelle strutture private convenzionate, mentre nei reparti di terapia intensiva ci sono 42 pazienti. In isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes si trovano 29 persone. Infine, le persone in quarantena sono 17.878.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.254 tamponi molecolari sono stati rilevati 266 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,67%. Sono inoltre 2.007 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 91 casi (4,53%). I decessi registrati sono 11; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 60 (ieri 64) e a 425 quelli negli altri reparti (ieri 440). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.682, con la seguente suddivisione territoriale: 603 a Trieste, 1.337 a Udine, 570 a Pordenone e 172 a Gorizia. I totalmente guariti sono 57.451, i clinicamente guariti salgono a 1.778, mentre diminuiscono le persone in isolamento che oggi risultano essere 9.536 (ieri 9.681). Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 71.932 persone con la seguente suddivisione territoriale: 14.153 a Trieste, 32.155 a Udine, 16.218 a Pordenone, 8.552 a Gorizia e 854 da fuori regione.

VENETO

Il Veneto registra 689 nuovi casi nelle ultime 24 ore, continuando l’andamento dei contagi nell’ultima settimana, che portano il totale da inizio pandemia a 320.960. Si registrano anche 29 nuovi decessi, con il totale di vittime a 9.489. Continua a scendere comunque il numero di malati attuali, che sono 24.929, 480 in meno rispetto a ieri. E scendono anche i dati clinici, con 47 pazienti in meno nei reparti non critici (1.443 ricoverati) e 6 in meno nelle terapie intensive, che scendono sotto quota 150 (149).

EMILIA – ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 234.419 casi di positività, 1.488 in più rispetto a ieri, su un totale di 29.053 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,1%. Purtroppo, si registrano 36 nuovi decessi.

TOSCANA

I nuovi casi positivi registrati in Toscana nelle 24 ore sono 764 su 19.601 test di cui 12.201 tamponi molecolari e 7.400 test rapidi, con un tasso dei nuovi positivi del 3,90% (7,6% sulle prime diagnosi). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 126.337 (88,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 12.201 tamponi molecolari e 7.400 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,9% è risultato positivo. Sono invece 10.079 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 11.899, +3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 814 (3 in più rispetto a ieri), di cui 129 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 9 uomini e 5 donne con un’età media di 79,4 anni.

UMBRIA

Superano quota 8 mila gli attualmente positivi in Umbria, oggi 8.082, 204 più di ieri secondo i dati sul portale della Regione. Sono infatti 346 i nuovi positivi accertati nell’ultimo giorno, 132 i guariti e altri dieci i morti, ora 894. Analizzati nell’ultimo giorno 4.607 tamponi e 3.822 test antigenici. Con un tasso di positività totale del 4,1 per cento (6.25) e del 7,5 per cento sui molecolari (ieri 12,2). Continuano a crescere i ricoverati in ospedale, 531, otto in più di ieri, 83 dei quali (uno in meno) in terapia intensiva.

LAZIO

Su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (+964) e oltre 17mila antigenici per un totale di oltre 30 mila test, si registrano 1.060 casi positivi (-29), 21 decessi (-13) e +1.810 guariti. Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 4%. I casi a Roma città tornano sotto a quota 500. Lo rende noto l’assessore della Regione Lazio, Alessio D’Amato, al termine della task-force regionale per il covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

MARCHE

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore  405 nuovi casi di ‘Covid 19’, il 17,1% rispetto ai 2.371 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 515, il 23,5% dei 2.189 test effettuati. Il totale dei positivi dall’inizio della crisi pandemica è salito così a 60.453. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale. I nuovi positivi sono stati individuati 69 in provincia di Macerata, 218 in provincia di Ancona, 65 in quella di Pesaro-Urbino, 18 nel Fermano, 20 nel Piceno e 15 fuori regione. Questi casi comprendono 48 soggetti sintomatici, 84 contatti rilevati in ambiente domestico, 141 contatti stretti con positivi, 22 contatti rilevati in ambienti di lavoro, 7 in ambienti di socialità, 1 in ambiente assistenziale, 21 contatti con il coinvolgimento di studenti e rilevati attraverso lo screening nel percorso sanitario; per altri 78 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sempre ieri, sono stati effettuati 1.513 test antigenici e riscontrati 111 casi di positività (7,3%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 2.199 nel percorso guariti, numero che fa scendere il rapporto complessivo positivi/testati all’10,4%,rispetto al 15,1% del giorno precedente.

ABRUZZO

Picco di ricoveri in area medica in Abruzzo: 41 in sole 24 ore cui si aggiungono 508 nuovi contagi. Sono alcuni dei numeri del bollettino quotidiano sull’andamento epidemiologico del Covid-19 in Abruzzo comunicati dall’assessorato regionale alla Sanità. I contagi di oggi fanno riferimento a persone di età compresa tra i 3 mesi e i 95 anni (60 in provincia de L’Aquila, 114 in quella di Chieti, 268 in quella di Pescara, 55 in quella di teramo cui si aggiungono 11 residenti fuori regione o con residenza in accertamento). Un numero risultato dai 4.754 tamponi molecolari e 5.132 test antigenici. I decessi sono 13 (4 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle asl), i guariti di oggi 117 per un totale di 34.558 da inizio emergenza. Gli attualmente positivi sul territorio sono 11.433 attualmente positivi. Il picco dei ricoveri in area medica, i 41 di oggi, portano il totale attuale a 548. Sono invece 51 (-2 rispetto a ieri) i ricoverati in terapia intensiva. In isolamento domiciliare si trovano 10.834 persone (+337).

CAMPANIA

Sono 1.751 i nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore in Campania (di cui 151 identificati da test antigenici rapidi). Dei 1.751 nuovi positivi, 97 sono risultati sintomatici. I tamponi analizzati oggi sono 20.413, di cui 3.674 antigenici. La percentuale di test positivi sul totale dei tamponi eseguiti è pari all’8,5%. I casi di coronavirus registrati in Campania dall’inizio dell’emergenza sono 241.313 (di cui 2.903 antigenici), i tamponi complessivamente processati sono 2.649.897 (di cui 60.172 antigenici). Nel bollettino odierno dell’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 18 nuovi decessi, 13 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 5 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Sono 3.999 le persone morte in Campania dall’inizio della pandemia da Covid-19. Sono 981 i nuovi guariti: il totale dei guariti sale a 169.230. In Campania sono attualmente ricoverati 104 pazienti Covid in terapia intensiva e 1.356 pazienti Covid nei reparti di degenza.

MOLISE

Nelle ultime 24 ore in Molise si sono registrati 2 decessi riconducibili al Covid-19, 308 in totale dall’inizio dell’emergenza, 112 nuovi contagi, di cui 28 a Termoli (Campobasso) e 18 a Campobasso, in aumento  rispetto a ieri (73),  a fronte di 1.271 tamponi refertati, ieri 880, 7 ricoveri nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, centro Hub regionale per il Covid, 66 guariti. Si apprende dal report diffuso in serata dall’Azienda sanitaria regionale (Asrem). Il totale degli attualmente positivi in regione è 1.599, 69 i ricoverati in malattie infettive, 3 in più rispetto a ieri, 9 in terapia intensiva (+1). Gli asintomatici a domicilio sono 1.507, 1.622 il totale dei soggetti in isolamento, 2.980 le visite domiciliari attualmente effettuate dalle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca).

BASILICATA

In Basilicata ieri sono stati analizzati 1.093 tamponi molecolari: 87 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 84 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi, con il totale delle vittime lucane fermo a 339. Scende da 73 a 69 il numero delle persone ricoverate negli ospedali lucane, delle quali cinque (una in più di ieri) in terapia intensiva, tre al San Carlo di Potenza e due al Madonna delle Grazie di Matera. Con 34 guarigioni registrate ieri, il numero dei lucani attualmente positivi è di 3.176 (3.107 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 10.254. Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 221.942 tamponi molecolari, 205.458 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 135.908 persone.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 9.347 test e 945 casi positivi: 315 in provincia di Bari, 66 in provincia di Brindisi, 81 nella provincia BAT, 272 in provincia di Foggia, 41 in provincia di Lecce, 168 in provincia di Taranto, un residente fuori regione, uno di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 28 decessi: 5 in provincia di Bari, 12 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 3 in provincia di Foggia, uno in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto e un residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.428.130 test, 89.320 sono i pazienti guariti e 41.522 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA

“In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 521.411 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 551.577 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive sono 35.285 (+237 rispetto a ieri), quelle negative 486.126”. Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 642 (+2 rispetto a ieri), i guariti sono 27.925 (+311 rispetto a ieri), i ricoveri sono 239 (-8 rispetto a ieri).

SICILIA

Sono 543 i nuovi casi in Sicilia, da lunedì prossimo in zona gialla, e gli attuali positivi diventano 34.970 (-337): 1.043 ricoverati con sintomi, 168 in terapia intensiva (7 oggi), uno in meno; 33.759 in isolamento domiciliari. I deceduti sono 3.824, 20 in più di ieri; i dimessi guariti 106.417, +860; i casi totali 145.265, con un incremento dei tamponi effettuati pari a 22.730.

SARDEGNA

Sono 40.124 i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 87 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 658.208 tamponi, per un incremento complessivo di 2.797 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 3%. Si registrano 5 decessi (1.059 in tutto). Sono invece 333 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-17 rispetto al dato di ieri), mentre sono 28 (-5) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.664. I guariti sono complessivamente 24.814 (+123), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 226. Sul territorio, dei 40.124 casi positivi complessivamente accertati, 9.357 (+44) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.447 (+22) nel Sud Sardegna, 3.412 (+6) a Oristano, 7.990 (+7) a Nuoro, 12.918 (+8) a Sassari.

Più informazioni su

Commenti

Translate »