Coronavirus, i sindaci della Costiera chiedono alla Regione di realizzare dei punti vaccinali per gli anziani

Coronavirus, i sindaci della Costiera chiedono alla Regione di realizzare dei punti vaccinali per gli anziani.

I Sindaci della Costa D’Amalfi con una missiva a firma di Andrea Reale delegato alla Sanità per la Conferenza dei Sindaci chiedono ai vertici della Sanità della Regione Campania di accogliere la richiesta di vaccinare la popolazione over 80 presso l’Ospedale Costa D’Amalfi per i cittadini di Vietri, Cetara, Tramonti, Maiori, Minori, Atrani, Ravello, Scala, Amalfi centro. Mentre per l’interruzione della 163 Amalfitana causa frana di vaccinare la popolazione delle frazioni di Amalfi, Conca, Furore, Praiano e Positano negli ambulatori attrezzati o di Praiano o di Positano.

Segue missiva della Conferenza dei Sindaci.

Il piano vaccinale over 80, in via di allestimento, richiede particolare accuratezza a ragione dell’insita fragilità dei soggetti interessati. Trattandosi di persone anziane, naturalmente deboli e molte delle quali non in perfetta salute, occorre limitarne al massimo i disagi, anche in funzione della massima partecipazione alla campagna di immunizzazione dal virus SARS Cov_2.

Per tali motivi, in qualità di delegato alla sanità della Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi e rappresentando l’unanime orientamento di tutti i colleghi Sindaci, sottopongo alle autorità in indirizzo la possibilità di organizzare uno o più punti vaccinali appunto in Costiera, onde sottrarre i vaccinandi all’esigenza di spostamenti di per sé gravosi, e tanto più nella stagione fredda. Una determinazione del genere appare allo stato attuale tanto più indispensabile alla luce dei recenti problemi di viabilità stradale che hanno coinvolto i trasferimenti verso Salerno e verso Nocera.

All’uopo, si ritiene che la struttura ospedaliera del presidio “Costa d’Amalfi” di Castiglione di Ravello presenterebbe tutti i requisiti strutturali necessari all’organizzazione del programma vaccinale, garantendo gli opportuni margini di sicurezza e senza compromettere la funzionalità dei servizi erogati nel plesso. Considerando l’intervenuta frattura della mobilità a causa della frana intercorsa nel territorio di Amalfi, tale collocazione varrebbe a servire l’utenza dislocata nell’area sud della costa, appunto da Amalfi centro a Vietri sul Mare.

Per l’area a nord dell’interruzione, dalle frazioni nord di Amalfi fino a Positano, sussiste la disponibilità di due locali già attrezzati e immediatamente utilizzabili: il primo ubicato a Positano, costituito da tre ambulatori in prossimità della postazione 118; il secondo in Praiano, già nella disponibilità dell’ASL come sede della Guardia Medica, con due ambienti più una sala d’aspetto serviti da ascensore.

Considerato l’avvio imminente delle attività, si richiede di valutare con estrema urgenza le soluzioni prospettate, offrendo sin da subito ogni possibile collaborazione da parte della scrivente Conferenza e delle singole amministrazioni locali.

Qui l’allegato.

Commenti

Translate »