CALCIO NAPOLI EMERGENZA COVID E INFORTUNI

SABATO SERA PIZZA  CON IL CALCIO NAPOLI E GOALS

Un Napoli in piena emergenza va a caccia della vittoria sul campo del Genoa, per provare a sfruttare lo scontro diretto tra Juventus e Roma, questo l’obiettivo minimo per i colori azzurrri che dovranno tentare una scalata alla classifica per inserirsi nelle squadre che contano per la Chmpions.

Dare continuità al successo col Parma può essere la medicina migliore per il futuro. Gli azzurri, privi di tanti big e senza rotazioni in tantissimi ruoli, sfideranno un Genoa rigenerato da Ballardini che ha reso i rossoblù una delle squadre più in forma dell’intero campionato. Quattro vittorie e due pareggi per il Genoa nelle 7 partite con Ballardini, ma soprattutto 3 vittorie nelle ultime 4 gare in cui i rossoblù non hanno preso reti. L’ultimo gol incassato dal Genoa risale al 6 gennaio, contro il Sassuolo, e da allora porta inviolata contro Bologna, Atalanta, Cagliari e Crotone. Così recitno le cronche sportive dei colleghi

di “Tutto Napoli”

All’andata il Napoli dilagò con un 6-0 che è la sconfitta più larga del Genoa in Serie A addirittura dall  0-7 contro la Juventus nel ’65. Gli azzurri a Genova andranno a caccia della vittoria che sarebbe la quarta di fila fuori casa contro il Genoa: non è mai accaduto nella storia azzurra in Serie A. Dall’altro lato il Genoa proverà a vincere la terza gara di fila: non ci riesce dal 2018, in panchina c’era lo stesso Ballardini. Dal suo arrivo in panchina, il Genoa è quinta per media punti in Serie A ed è la squadra con meno gol subiti (4 in 7 match), più clean sheet (4), la miglior percentuale di tiri nello specchio (60%) e la seconda miglior % realizzativa (16%).

Genoa in salute con una bella sequenza di risultati utili. Ballardini senza gli infortunati Biraschi, Zapata e Shomurodov dovrebbe riproporre Radovanovic in difesa con Masiello e Criscito; a centrocampo Zajc, Badelj e Strootman con Zappacosta a destra e Czyborra a sinistra. In attacco Destro in coppia con Scamacca che dovrebbe spuntarla sull’ex Pandev.

Il NAPOLI Con gi uomini contati dopo aver persso l’opportunità di migliorare o integrare on innesti freschi a rosa a gennaio L– Gattuso senza Koulibaly e Ghoulam postivi, che si aggiungono a Mertens e Fabian ancora out ed Insigne acciaccato che partirà dalla panchina.

In attacco torna Petagna, con Politano a destra e Lozano a sinistra, a centrocampo Bakayoko favorito su Demme da vertice basso con i ritorni di Elmas e Zielinski. In difesa probabilmente straordinari per Manolas, in coppia con Maksimovic, con Di Lorenzo (o Hysaj) a destra e Mario Rui che torna a sinistra. Tra i pali potrebbe toccare a Meret, ma la mancanza di Koulibaly potrebbe spingere Gattuso a confermare il più esperto Ospina.

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman, Czyborra; Destro, Scamacca. All. Ballardini

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Elmas, Bakayoko, Zielinski; Politano, Petagna, Lozano. All. Gattuso

ARBITRO: Manganiello (Costanzo-Prenna, IV: Piccinini, VAR: Di Bello, AVAR: Liberti)

Diretta Tv su DAZN e diretta radiofonica su Kiss Kiss Napoli/Italia. 

Commenti

Translate »