Vico Equense, il sindaco Buonocore: “Ancora alti i contagi”. Rimandata apertura scuole segui la diretta

Vico Equense. Il sindaco Andrea Buonocore, nella consueta diretta del giovedì, parla dei contagi in città che presentano ancora numeri preoccupanti dato che gli attualmente positivi sono 89 e questo significa che si sta ancora ancora pagando il prezzo di comportamenti non proprio corretti tenuti durante le festività natalizie.

Il primo cittadino passa poi al tema della scuola: “Nel mentre abbiamo incontrato anche i movimenti, le famiglie ed i genitori che hanno dichiarato la loro contrarietà alla riapertura della scuola, raccogliendo le loro opinioni ma facendo capire che la riapertura della scuola è una necessità non più rinviabile perché la scuola sta pagando un prezzo alto, De Luca intervendo stabilendo che da lunedì riaprissero le terze elementari e che lunedì prossimo sarebbero ripartite le quarte e le quinte elementari. Nel frattempo un gruppo di genitori ha impugnato questo provvedimento del Governatore della Campania e nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata l’ordinanza della V Sezione del TAR Campania il quale ha stabilito che l’ordinanza di De Luca va annullata e che tutte le terze, quarte e quinte elementari devono tornare a scuola a partire dalla giornata odierna.

Pur nel rispetto delle ordinanze è chiaro che di fronte ad un imperativo così forte noi abbiamo ancora una volta pensato di agire nell’esclusivo interesse dei ragazzi e delle loro famiglie e mi sono assunto la personale responsabilità facendo un’ordinanza con la quale chiudo le scuole per le giornate di oggi e domani in modo da dare indicazioni chiare alle famiglie. Non avendo il tempo di organizzare il trasporto scolastico, i bambini sarebbero arrivati a scuola con i mezzi privati ed avremmo avuto un inevitabile assembramento che dobbiamo invece continuare ad evitare.

Per quanto riguarda l’Istituto professionale Galileo Galilei da sopralluoghi effettuati non è stato riconosciuto idoneo per la didattica ed i ragazzi sarebbero dovuti andare a frequentare presso la sede centrale a Torre Annunziata. Non permetteremo che a Vico si spenga la luce dell’Istituto “Galileo Galilei” e forniremo tutte le necessarie condizioni affinché la scuola resti a Vico Equense. Gli istituti superiori non sono di competenza dell’amministrazione comunale ma della città metropolitana, con la quale abbiamo aperto un confronto chiarendo che non avremmo mai consentito la chiusura della scuola e dimostrandoci pronti a fornire una struttura scolastica idonea. Sono state, quindi, visionate le scuole di Seiano e Fornacelle ed il 23 dicembre siamo stati convocati a Napoli ed alla fine è stata scelta la sede di Fornacelle come quella più idonea ad ospitare l’istituto”.

Commenti

Translate »