Vico Equense, genitori in trincea: firme contro la riapertura della scuola

Più informazioni su

Vico Equense, genitori in trincea: firme contro la riapertura della scuola. Oltre 500 firme già raccolte per dire no alla riapertura della scuola. A scrivere il proprio nome sono stati i genitori di Vico Equense che attraverso una petizione chiederanno al sindaco Andrea Buonocore e di optare per la chiusura degli istituti fino a quando la situazione epidemiologica non avrà dato evidenti segni di miglioramento. «Dati e analisi scientifiche in Italia dicono che c’è una crescita che potrebbe annunciare la terza ondata. Non c’è più, infatti, un solo parametro in discesa: questi elementi e il fatto che l’indice di contagio Rt sia maggiore di 1 a livello nazionale e in molte regioni significa che l’epidemia è nuovamente in fase espansiva. Visto i dati, il 70-80% delle famiglie in Italia non vuole ritornare in presenza» scrivono sul loro profilo Facebook Giuseppe e Elvira Del Santo.
La mobilitazione è partita subito dopo la notizia dell’ordinanza di chiusura stabilita dal primo cittadino di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli. Il sindaco ha ordinato lo stop fino al giorno 16. Tra le motivazioni, i dati sui contagi nel territorio comunale: si è passati, infatti, da 15 casi di positività al giorno registrati il 4 gennaio ai 48 di ieri (20 nelle ultime 48 ore). «Davanti a un aumento esponenziale dei contagi è purtroppo l’unica scelta che come uomo e come sindaco posso adottare. Spero comprenderete le motivazioni che mi hanno portato a questa sofferta decisione» ha annunciato Balducelli lunedì scorso. Il suo post ha fatto il giro del web, rimbalzando sulle pagine social di molti genitori residenti in penisola sorrentina, favorevoli alla chiusura.
Si muove con prudenza il Comune di Piano di Sorrento, dove le scuole sono aperte, ma con qualche restrizione in più rispetto all’ordinanza regionale. «Anche gli studenti con familiari che abbiano sintomi di infezione alle vie respiratorie o che siano stati a contatto stretto con un soggetto risultato positivo al Covid sono tenuti a stare a casa. È importante agire con molta cautela» afferma il sindaco Vincenzo Iaccarino.

Fonte Il Mattino

Più informazioni su

Commenti

Translate »