Tribunale di Salerno rimette in libertà il 42enne di Tramonti. A febbraio un altro processo

Tramonti. I Carabinieri della Compagnia di Amalfi nella giornata di ieri hanno arrestato un uomo di Tramonti – anni 42 – per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Questa mattina si è tenuto al Tribunale di Salaerno il processo di convalida dell’arresto, che però non è avvenuto. Il giudice ha accolto infatti la difesa dell’avvocato difensore e ha rimesso in libertà l’imputato. Ci sarà un altro processo a febbraio.

Le manette sono scattate a seguito di alcuni servizi di osservazione effettuato dai militari della Stazione di Tramonti, i quali da un po’ di tempo avevano notato un andirivieni sospetto presso un vecchio casolare il località Conca-frazione Pietre, zona di solito poco frequentata.

Dopo alcuni accertamenti del caso gli uomini dell’Arma hanno deciso di intervenire, e sono giunti sul posto insieme all’odierno arrestato, già noto agli uffici, per effettuare una accurata perquisizione. Durante le operazioni, all’interno dello stabile, sono state trovate due buste di cellophane contenti circa 20 steli essiccati di cannabis indica, dalle cui influorescenze sono stati ricavati circa 80 grammi di marijuana. Le giustificazioni per il fermato non sono state sufficienti a chiarire le circostanze di questo ingente quantitativo di droga, motivo per cui è stato arrestato e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Salerno. Redatti gli atti di rito, il reo è stato condotto presso il proprio domicilio in attesa del processo di convalida, così come disposto dal pubblico ministero di turno.

Commenti

Translate »