Sorrento, lo scheletro della balena sarà esposto al porto

Più informazioni su

Sorrento, lo scheletro della balena sarà esposto al porto.

Dopo la necroscopia sul corpo della balena, che si è conclusa giovedì notte, è stato confermato che con una lunghezza “standardizzata” di 19,77 metri l’esemplare recuperato a Sorrento sia la balenottera comune (Balenoptera physalus) più grande che sia mai stata misurata nel Mediterraneo. E, con ogni probabilità, era anche molto anziana.

Quanto alle cause della morte, gli esperti del Cert non hanno rinvenuto lesioni macroscopiche che possano far pensare ad un particolare quadro patologico, a una collisione con un’imbarcazione, a una cattura accidentale in un attrezzo da pesca o all’ingestione di plastica, tra le cause più frequenti di mortalità dei grandi cetacei nei nostri mari.

Nel corso della mattinata di domani, lo scheletro della balena tornerà a Sorrento .Il suo viaggio sarà diviso in quattro parti: è stato sistemato su un Tir e attende in un deposito di Caivano che a Sorrento vengano concluse le operazioni di preparazione del giardino – un’area adiacente la nuova stazione di Terna adiacente il cimitero cittadino di via San Renato, già a disposizione del Comune – dove verrà sotterrato.

Poi, tra qualche mese, quando il processo di essiccazione sarà ultimato, lo scheletro verrà riesumato, rimesso insieme nelle sue parti dagli stessi esperti del Cert che in questi giorni lo hanno sezionato, ed a quel punto sarà esposto al porto di Marina Piccola a scopo divulgativo.

Più informazioni su

Commenti

Translate »