Sorrento calcio, fondamentale Andrea Cassata contro il Cerignola

Più informazioni su

Sorrento calcio. E’ stato fondamentale nella sfida con il Cerignola procurandosi il rigore del pareggio, trasformato da Cacace, Andrea Cassata che commenta il pareggio ottenuto in Puglia e presenta il derby interno con il Portici: “Quello conquistato mercoledì è stato un punto fondamentale al cospetto di un’ottima squadra. Un buonissimo risultato ottenuto fuori casa in un campionato in cui ogni match è difficile. Nel primo tempo sono stati bravi i gialloblù a tenere più il pallino del gioco ma trovando davanti la nostra forte difesa con uomini esperti come Mezavilla e Cacace. Sicuramente, dobbiamo migliorare anche se nella ripresa siamo scesi in campo con un altro piglio e con i cambi e la voglia siamo riusciti a pareggiare: peccato perché nel finale stavamo meglio fisicamente e con più tempo a disposizione avremmo potuto anche vincerla. Siamo ancora primi in attesa che il Taranto recuperi con il Fasano…”.

LA RIPRESA: “Siamo a gennaio e abbiamo disputato soltanto dieci gare; di conseguenza dovremo giocare vari turni infrasettimanali. Domenica si torna subito in campo con il Portici: è un derby e si prepara da se. Puntiamo a vincere per restare ancora primi ma guai a sottovalutare i biancoazzurri che hanno rifilato sei reti al Nardò. In questo girone sono tutte ottime squadre”.

IL PORTICI: “Hanno il capocannoniere Maione con cui vi ho giocato a Francavilla: è un ottimo calciatore. Il loro tecnico, Panico, è bravissimo e mette bene le sue squadre in campo”.

LA GARA: “Ogni contrasto sarà tosto e non dovremo mai mollare nulla. In casa non possiamo sbagliare: vogliamo vincere e conquistare tre punti che ci confermerebbero al primo posto. Del resto vincere aiuta a vincere. Dovrebbe mancare Cacace infortunato ma chi lo sostituirà farà bene: abbiamo a disposizione un’ottima rosa”.

LE INSIDIE: “Come detto conosco Maione. Poi a centrocampo dovremo far attenzione a Nappo. Donnarumma altro valido atleta, dovrebbe essere squalificato. Si sfideranno due formazioni che giocano con lo stesso modulo e sarà una partita giocata sulle seconde palle, tosta e sul filo del rasoio”.

CASSATA: “Posso dare sempre di più però il primato mi rende felice e, quindi, nel complesso non posso lamentarmi. Abbiamo un’ottima società alle spalle e procede tutto per il verso giusto”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »