“Riapriamo subito il reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Sorrento”: la petizione del Movimento civico per la tutela della Salute in Penisola Sorrentina

Più informazioni su

“Riapriamo subito il reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Sorrento”: la petizione del Movimento civico per la tutela della Salute in Penisola Sorrentina. Il Movimento civico per la tutela della salute in Penisola Sorrentina costituito da Giovanni Di Prisco,  Antonino Mastellone ed   Enny Astarita   invita la popolazione a firmare la seguente petizione:

RIAPRIAMO SUBITO IL REPARTO DI RIANIMAZIONE DELL’OSPEDALE DI SORRENTO

La chiusura del reparto di Rianimazione  dell’ Ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento, con i recenti ridimensionamenti dell’Ospedale di Vico Equense, blocca definitivamente l’attività chirurgica  sull’intero territorio con un bacino di utenza  di almeno sei comuni e una popolazione di oltre 80.000 abitanti.

E’ una vicenda vergognosa che espone la nostra gente ed i tanti ospiti di questa terra ad un’assistenza sanitaria da terzo mondo

Tutto ciò è il risultato di una politica che nell’ambito sanitario non ha mai affrontato seriamente la problematica ospedaliera in penisola sorrentina.  Nessuna levata di scudi, mai una dichiarazione forte nei confronti dell’ Asl competente e della Regione Campania, mai un’azione eclatante  atta a far rispettare il diritto alla salute dei cittadini. I nostri amministratori, d’altra parte hanno avuto vita facile nei confronti di una popolazione fin troppo mite e mai scesa in strada per difendere il sacrosanto diritto alla salute.

Tale situazione non è più accettabile per la popolazione!

Chiediamo :

1.   La riapertura immediata del reparto di rianimazione  dell’ospedale di Sorrento

2.    Il ripristino del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense.

Non aspettiamo che sia troppo tardi;  se credi nel diritto alla salute, nell’importanza per il ritorno all’autonomia dei servizi essenziali dei nostri Ospedali di Sorrento e Vico Equense , aiutaci e firma anche tu la petizione!  Contiamo su di te

Qui per firmare la petizione.

Più informazioni su

Commenti

Translate »