Ravello, Nicola Amato: “Il Covid c’è, assumiamo comportamenti responsabili. Ho intenzione di proporre la chiusura delle Chiese”

Ravello, Nicola Amato: “Il Covid c’è, assumiamo comportamenti responsabili. Ho intenzione di proporre la chiusura delle Chiese”. Ecco quanto ha scritto Nicola Amato sulla sua pagina Facebook:

In queste ore si sta definendo la catena dei contatti dei venti e più contagiati da Covid 19 qui a Ravello come risultanti dai tamponi effettuati il 2 gennaio u.s..

E’ questo un momento molto difficile per il nostro paese che impone l’unità della politica, al di là delle appartenenze, così come l’unità dei cittadini nel circoscrivere questa epidemia che si immaginava già lontana da noi.

L’emergenza sanitaria richiede da parte di tutti comportamenti responsabili, quali la collaborazione con le istituzioni nel tracciamento dei contatti (a ciò invitando quanti hanno avuto frequentazioni con le persone positive a darne notizia al Comando di Polizia Urbana), ma anche la limitazione degli spostamenti non necessitati, e il rispetto delle norme ormai ben note quali l’utilizzo della mascherina di protezione, distanziamento ed evitare tassativamente assembramenti.

Tutto ciò rappresenterà un gesto di amore verso il prossimo e verso se stessi e contribuirà a ridurre il rischio di ulteriori contagi da Covid 19: un nemico infido da combattere insieme!

Al fine di evitare il diffondersi del contagio nella riunione di domani del COC ho intenzione di proporre la chiusura delle Chiese soprattutto per la ricorrenza dell’Epifania, nonché misure e limitazioni per i diversi luoghi e locali pubblici ove si possono creare situazioni di contatto non facilmente controllabili.

Un grazie per il lavoro svolto fino ad oggi va al Comando di Polizia Urbana e al vice sindaco dott. Ulisse Di Palma.

Commenti

Translate »