Ravello Concert Society: la programmazione per il 2021

Ravello (Costiera amalfitana). Nonostante le presenze ai concerti del 2020 siano state solo una piccola frazione di quelle degli anni precedenti e l’attuale diffusione della pandemia lasci molte incognite per il futuro, la Ravello Concert Society ha appena pubblicato il calendario dei concerti 2021. Questo per non interrompere una tradizione musicale che dura da oltre 35 anni continuando così ad offrire ai turisti, indipendentemente da quanti questi saranno, la possibilità di ascoltare buona musica in luoghi suggestivi di Ravello come l’Annunziata o il Ravello Art Center.

Il cartellone della RCS, che quest’anno prevede 33 concerti distribuiti fra Maggio ed Ottobre, è stato costruito dal direttore artistico, Antonio Porpora Anastasio, con l’usuale attento intreccio fra concerti “antologici” e quelli inseriti in serie tematiche ormai consolidate  come il concerto, interamente dedicato a Mozart,  con il quale l’Hadimova String Quartet il 12 Maggio darà il via alla stagione concertistica e quello, dedicato a Chopin, con il pianista Fabrizio Romano che il 9 Ottobre ne segnerà l’ultimo tassello.

ravello concert

Il 15 Maggio il pianista Riccardo Caruso ci porterà oltre oceano con un programma dedicato alla musica per pianoforte negli Stati Uniti fra ‘800 e ‘900 mentre il 22 Achille Giordano ci farà rivivere l’atmosfera della vigilia di Natale a Vienna nel 1781, la sera in cui, durante il ricevimento organizzato dall’imperatore Giuseppe II, si tenne il famoso duello musicale tra Wolfgang Amadeus Mozart e Muzio Clementi.

I pianisti Luca Mennella, Elia Cecino e Raffaele Maisano – rispettivamente il 5, il 9 e il 19 giugno – ci accompagneranno in un viaggio fra le più classiche forme musicali per pianoforte: Ballata, Sonata e Improvviso, mentre il 4 settembre Marina Pellegrino proporrà alcune tra le più significative Variazioni composte per pianoforte. Interamente dedicato a Beethoven sarà invece il recital di Giuseppe Maiorca del 26 Giugno con quattro fra le più famose sonate per pianoforte del grande compositore tedesco.

Il 5 ed il 28 luglio i violoncellisti Silvano Maria Fusco e Francesca Giglio eseguiranno l’integrale delle Suites per violoncello di Johann Sebastian Bach ed il 2 ottobre le musiciste dell’Aura Piano Trio ci coinvolgeranno in una visione tutta femminile della musica con l’esecuzione di composizioni di Clara Schumann, Lili Boulanger e Cécile Chaminade.

Il 6 ottobre il clarinettista Lelio di Tullio e la pianista Paola Landrini ricreeranno l’atmosfera della serata musicale organizzata da Clara Schumann il 13 novembre 1894, quando Johannes Brahms e il clarinettista Richard Muhlfeld eseguirono le due sonate per clarinetto composte da Brahms e Clara e Richard i Fantasiestücke op.73 di Robert Schumann.

E poi la serie delle “Contaminazioni”: la musica dovrebbe, infatti, aprire le nostre menti alla scoperta, all’innovazione e alla riflessione, aiutarci a resistere alla categorizzazione. Anche il cartellone del 2021 è quindi “contaminato” da eventi che presentano un crossover accattivante e originale fra musica classica, jazz, moderna, sfiorando anche il pop ma sempre con lo stile sobrio e impeccabile proprio delle sale da concerto.  Sarà quindi naturale per il violoncellista Francesco D’Arcangelo passare dallo stile barocco al tango durante il concerto del 14 Luglio o, per il pianista Davide Valluzzi partire da Mozart per arrivare al jazz e al ragtime nel suo recital del 23 Giugno.

Il 19 Luglio è in programma “But not for me”, un omaggio a Judy Garland di Maddalena Pennacchia (voce) e Ciro Caravano (pianoforte) con brani legati ai film interpretati dall’attrice americana.

Infine, nella patria del belcanto, non poteva mancare un concerto dedicato alla musica lirica: il 22 settembre il pianista Mattia Mistrangelo riproporrà, ma in stile jazz, alcune delle più famose arie d’opera.

Questi solo alcuni degli eventi in programma per il nuovo anno: appunti e note, confinati in un periodo incredibile e inaspettato, sospeso tra amarezza e speranza. “Note” che, ci auguriamo, potranno finalmente tornare a vibrare e trasmettere emozioni dal vivo, dopo essere rimaste chiuse in una stanza, nelle mani di interpreti per troppo tempo senza pubblico.

Il calendario dei concerti è disponibile su: www.ravelloarts.org

La brochure può essere scaricata da: www.ravelloarts.org/Ravello_2021.pdf

Commenti

Translate »