Positano. Le spese per il Natale e la riflessione, le luminarie del Paese Presepe spot turistico per il 2021 destagionalizzato

Più informazioni su

Positano. Le spese per il Natale e la riflessione, le luminarie del Paese Presepe spot turistico per il 2021 destagionalizzato. Nella perla della Costiera amalfitana con l’amministrazione del sindaco Giuseppe Guida, seguito da Giuseppe Vespoli in maniera particolare, questo Natale abbiamo visto le luminarie più suggestive e innovative della Costa d’ Amalfi con idee “copiateci” , come al solito avviene quando si fa una cosa a  Positano , da tanti, vedi le “500” che sono andate in giro da Amalfi ad Atrani fino a Meta e Sorrento . E ben venga..

Le spese per il Natale reperibili sull’albo pretorio , pubblicamente e facilmente accessibile online, che i cittadini dovrebbero consultare più di frequente per seguire l’attività amministrativa,  sono state di 60 mila euro, i commenti dei cittadini sono stati positivi e i risultati sono stati apprezzati dalla maggior parte dei cittadini. Ma occorre andare oltre e progettare per il futuro.

L’apprezzamento non deve fermarsi a questa considerazione sulla bellezza del “Paese Presepe”, da anni diciamo, e lo ha detto anche un antesignano dell’illuminazione naturale del paese, come Vito Casola presidente dell’associazione Posidonia,  che la forza e la suggestione di Positano e nel risalto della sua bellezza, dagli angoli, alle grotte, una vera e popria piramide di case incuneate come una perla nell’abbraccio dei Monti Lattari che ci circondano.

Le foto di queste luminarie , e di queste manifestazioni, che hanno visto coinvolte Pro loco, Croce Rossa, con concerti, musica ed eventi in streaming, di cui abbiamo parlato ampiamente in questo periodo con tutti i particolari,  oltre ad averci reso meno opprimente il lockdown e la sofferenza di questo periodo storico contrassegnato dalla pandemia da Coronavirus Covid-19, sono un vero e proprio spot turistico per il 2021 destagionalizzato.

Bisogna puntare sin da ora a prolungare la stagione turistica perchè è chiaro che la situazione non si risolverà totalmente quest’anno e la stagione comincerà tardi anche per il 2021, con la possibilità però di poter affrontare il prossimo inverno, salvo imprevisti, con maggiore serenità e quindi poter lavorare a un “format” turistico che debba essere un appuntamento fisso, come “Luci d’Artista” a Salerno. Questo per far si , come ci insegnano , che gli operatori si organizzino e che i nostri ospiti sappiano che a Positano a Natale si troverà con un paese meravigliosamente abbellino con le attività che dovranno rimanere aperte e organizzarsi di conseguenza.

Pensiamoci già da ora, non illudiamoci che la stagione turistica cominci presto o che ritorni al 2019, ma guardiamo con ottimismo e voglia di fare al futuro, senza fermarci , un turismo diverso è possibile, una “Positano d’Inverno” è realizzabile a cominciare da idee come “Positano Paese Presepe” e la sinergia di tutte le forze sociali ed economiche del paese, insieme ce la faremo.

Più informazioni su

Commenti

Translate »