Positano, il sindaco Guida: “Villa Romana, pronti altri spazi visitabili”

Più informazioni su

Positano, il sindaco Guida: “Villa Romana, pronti altri spazi visitabili”. Nel corso di questa mattina di martedì 19 gennaio 2021, noi di Positanonews abbiamo sentito le parole del sindaco di Positano, la perla della Costiera Amalfitana, Giuseppe Guida.

Positano, il sindaco Guida

Il primo cittadino ha esordito parlando di Procida e della sua conferma di Capitale della Cultura 2022: “Sicuramente è una bella notizia che arriva anche nel momento giusto, nel momento in cui bisogna ripartire e bisogna farlo dalla cultura, per cui ben venga la città di Procida come città della Cultura Italiana. È un riconoscimento non solo per Procida, ma che ci fa onore, soprattutto alla nostra regione Campania. Un bell’esempio da seguire e dal quale ripartire”.

Per quanto riguarda la mancata apertura della Villa Romana, ha affermato: “La Villa sta ancora aspettando perché stiamo intervenendo con ulteriori investimenti. Stiamo organizzando dei nuovi scavi, che partiranno a breve proprio all’interno della Villa, dove cercheremo di portare alla luce altri reperti ed altre scoperte importanti ed arricchire l’offerta archeologica del nostro museo. Non appena concluso quest’intervento provvederemo a riaprire per i nostri ospiti. Ci saranno altri spazi visitabili. Ovviamente siamo in stretto contatto con la sovrintendenza con la quale stiamo provvedendo a mettere in cantiere questo ulteriore lavoro che arricchirà non poco la nostra Villa”.

Sul vaccino: “Immunizzare paesi, soprattutto paesi turistici, per potersi quindi offrire all’esterno come un paese Covid free è sicuramente una cosa importante per il turismo. Da parte nostra, non ci siamo mai fermati e ci stiamo impegnando su questa campagna vaccinale anche per offrire a Positano un punto di vaccinazione. Noi abbiamo i nostri locali del polo socio-sanitario e vorremmo dare la disponibilità per creare in Costiera Amalfitana un punto di vaccinazione. Anche perché credo che per arrivare ad una vaccinazione di massa sarà necessario dislocare i punti dove sarà possibile fare il vaccino. Per cui ogni comune che ha una disponibilità dovrebbe rendersi aperto a questo tipo di soluzione. Noi ci siamo già incamminati, diamo la nostra disponibilità con la speranza che si possa procedere il prima possibile a vaccinare quante più persone possibili in modo tale da superare questo momento”.

Infine, sulla situazione epidemiologica a Positano, ha detto: “Dopo una prima fase, dove sono ripartiti subito dopo Natale i contagi, per cui ci siamo un attimo preoccupati, siamo intervenuti immediatamente circoscrivendo un po’ il contagio, qui a Positano devo dire che adesso siamo in una fase di riduzione del numero dei contagiati. Attualmente abbiamo dieci positivi sul territorio comunale, però ovviamente va fatta attenzione, l’appello è sempre lo stesso: quello alla responsabilità, più che allo stabilire delle regole o a fare determinate ordinanze. L’importante è che ognuno sia responsabile di se stesso e degli altri. Ovviamente anche la prevenzione è importante, e da questo punto di vista abbiamo previsto insieme ai medici di base uno screening che avverrà il 22 gennaio. Abbiamo ritenuto opportuno fare una serie di tamponi a tutti i soggetti che hanno rapporti con il pubblico, quindi attività commerciali, farmacie, tabaccherie, parcheggi. Tutti coloro che hanno dei rapporti con le persone avranno la possibilità di fare lo screening, e quindi valuteremo anche qual è la nostra situazione sul territorio”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »